diredonna network
logo
Stai leggendo: Le Bambine Degli Anni ’80 E ’90 Festeggiano Oggi Candy Candy

Jessica, perde la memoria ma si innamora di nuovo dello stesso uomo

12 cose che scommettiamo che non sai su La Bella e la Bestia

L'eutanasia e il rispetto per la vita: finalmente dj Fabo è morto, ora lui è libero, noi no

Grey's Anatomy, 13esima stagione: finalmente le nuove puntate! Da dove si riparte

Sai perché i camici dei medici sono verdi o blu?

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Ecco cosa vuol dire quando trovate del liquido sopra al vostro yogurt

Hater, l'app che ti fa incontrare le persone che odiano le cose che detesti anche tu

Le commoventi parole di questo papà: "Ecco perché prendo ancora i fiori per la mia ex moglie"

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Le Bambine Degli Anni '80 E '90 Festeggiano Oggi Candy Candy

Candy Candy compie oggi 38 anni: ecco com'è nata e perchè per molto tempo è sparita dal piccolo schermo, la storia dell'infermiera bionda più dolce di sempre.
(foto: Web)

Una quasi 40enne davvero speciale.

Compie oggi infatti 38anni Candy Candy, la bionda infermierina più amata dei cartoni animati.

La serie animata è nata il 1°ottobre del 1976.

Un cartone animato prodotto Toei Animation e tratto dal romanzo di Keiko Nagitata. La storia di Candy Candy, giovane orfana che gira il mondo alla ricerca del vero amore, conquistò in poco tempo tutto il mondo e in Italia arrivò 4 anni più tardi, sulle reti Fininvest.

Una storia che si divide in 115 episodi e che ebbe un successo incredibile.

La storia la conoscete tutti: Candy vive in un orfanotrofio fino a quando, a 10 anni, viene adottata. In quel periodo conosce Anthony, il suo primo amore, ma che morirà a seguito di una tragica caduta a cavallo.

Candy decide di partire per superare il dolore e visita il Messico, Londra, torna in America e dopo Anthony riesce ad innamorarsi ancora, di Terence, che però è fidanzato.

(foto: Web)

Lo straordinario successo di Candy Candy spinse la sua disegnatrice a tentare di accaparrarsi l’intero copyright dell’opera, provocando l’immediata reazione della Toei e della Nagita che, insieme, le fanno causa dando origine a una controversia legale durata fino al 2001.

Per questo motivo la serie tv è sparita dallo schermo per tanto tempo e ancora oggi è difficile trovare del materiale per via di questa guerra tra le parti.

Da questa magica serie tv sono stati ricavati anche due film, uno sulla storia della bionda Candy e uno sul suo amore con Terence. I film in commercio sono l’unica versione animata che è rimasta della piccola infermiera.

In Italia, il cartone raccolse un successo di così grande portata da spingere i disegnatori a ideare nuovi manga che avessero per protagonista Candy, manga che si discostano completamente dalla versione originale. La messa in onda italiana è cominciata nel 1980 e in 10 anni è stato italianizzato in Dolce Candy.

Nessuna scena esplicita nel cartone Candy Candy, a differenza di Lady Oscar, Georgie e altri manga anni ’80. Non esistono scene di nudo, di sesso o di violenza.

La dolcezza di questo cartone è davvero naturale, senza bisogno di censura di alcun genere.

Nessun taglio quindi, quello che è nei nostri ricordi è tutto originale.

Buon compleanno, biondina!