diredonna network
logo
Stai leggendo: 7 Cose Che Non Avresti Mai Immaginato Sulle Bugie

Alessandra Martines: se l'amore non ha età la maternità neppure

L'amore per Mariangela Melato: "Ci siamo amati per tutta una vita, anche da lontano"

Nicole Kidman e quelle parole sull'abuso domestico

Chester Bennington, il messaggio del figlio 15enne sul suicidio

Jada Pinkett Smith su Tupac: "Mi manca tanto e ho un grande rimpianto"

Simboli lavaggio: come interpretare al meglio le etichette sui vestiti

I papà morirono l'11 settembre: "Abbiamo ricostruito il nostro cuore insieme "

"Sono diventata mora, ho tolto tacchi e lenti: così ho fatto carriera"

The Handmaid's Tale: Alexis Bledel racconta le schiave sessuali del futuro

I tatuaggi non bastano mai? Prova quelli... profumati

7 Cose Che Non Avresti Mai Immaginato Sulle Bugie

Il siero della verità funziona? Si può scoprire se qualcuno mente dai suoi occhi? Ecco a voi 7 curiosità sulle bugie che non avreste mai sospettato.
Fonte: robadadonne.it
Fonte: robadadonne.it

Tutti noi le diciamo!

Chi più, chi meno, ma nessuno può scappare!

Dentro ciascuno di noi si nasconde un piccolo Pinocchio in attesa di uscire fuori, magari mostrando il suo lungo nasino!

E se le bugie hanno le gambe corte o il naso lungo, non è detto che sia così facile capire chi le dice.

Sembra infatti che dire bugie sia una condizione necessaria dell’essere umano.

Non possiamo farne a meno.

Ogni giorno (si stima) diciamo almeno due bugie, che siano grandi o piccole poco importa, basta raggiunge l’obiettivo.

Ma siete sicure di conoscere proprio tutto sulle bugie? Ecco a voi 7 piccole curiosità!

1. Sei sotto pressione? Ecco perché dici bugie

Fonte: wordpress.com
Fonte: wordpress.com

Ebbene si, quando ci sentiamo alle strette e sotto pressione siamo più propensi a dire bugie.

E cosa ancora peggiore non pensiamo alle conseguenze dei nostri comportamenti! Ci avete mai pensato? Quante volte avete detto una bugia e subito dopo avete capito di aver fatto una gaffe?

Questo succede perché noi esseri umani cerchiamo di tutto pur di assicurarci un profitto. Anche se dobbiamo mentire.

Il tempo in questo caso è nostro nemico, una persona alle strette o con poco tempo, sarà meno riflessiva e valuterà meno le conseguenze di una menzogna!

Se da un lato dire una bugia ci sembra la cosa più semplice da fare, dall’altra mentire si traduce in una maggiore attività celebrale.

Proprio così! Quando mentiamo siamo costretti ad un duplice sforzo: creare la menzogna e nascondere la verità.

Siamo sicuri che alla fine ne valga veramente la pena?

2. Il Veritaserum non esiste

Fonte: blogspot.com
Fonte: blogspot.com

Quante di noi hanno sognato di ricevere la lettera di Hogwarts? Andare a lezione di pozioni?

Creare i sieri dell’amore e della verità?

Sono solo sogni.

Nella realtà il Veritaserum non esiste.

Mettetevi il cuore in pace.

Il Sodium Pentothal, meglio conosciuto come siero della verità, in realtà non impedisce di mentire.

Anzi ci trasforma tutti in comari di paese.

Il suo meccanismo permette infatti di rimuovere momentaneamente i filtri mentali: chi lo assume comincia a parlare a vanvera, di cose vere e di bugie.

Altro che siero della verità, siero dei pettegoli!

3. Addio alla macchina della verità

Fonte: seat24f.com
Fonte: seat24f.com

Ecco che un altro mito cade.

La macchina della verità non esiste.

O meglio quella che intendiamo noi.

Complici anche tanti film e serie tv.

Anche se negli Stati Uniti vengono utilizzati i cosiddetti poligrafi, sappiate che è facile ingannare queste macchine.

Come funzionano queste macchine? Non fanno altro che misurare gli stati di stress e ansia.

Tuttavia non tutti i bugiardi sono vittima di questi stati mentre mentono.

Addirittura alcuni sono talmente abituati a mentire che sono molto più stressati quando dicono la verità!

Se alla fine neanche la macchina della verità funziona, state tranquille, esiste un piccolo trucco.

Altro che naso allungato alla Pinocchio: chi mente ha il naso più caldo!

4. Tecniche Mentalist

Fonte: web
Fonte: web

Se grazie a questo telefilm ci siam appassionate a tutte le tecniche per svelare i bugiardi, magari anche le bugie dei nostri fidanzati, dobbiamo ricrederci.

Purtroppo non si può capire se qualcuno mente guardandolo negli occhi.

Gli occhi non sono lo specchio della nostra anima!

Lo ha scoperto lo psicologo Richard Wiseman: scoprire un bugiardo osservando lo sguardo fuggente è impossibile!

5. I bambini, quei piccoli bugiardi

Fonte: bebedobras.com
Fonte: bebedobras.com

Da piccoli impariamo tante cose. A camminare, a parlare, e sì anche a dire bugie.

È un comportamento umano inevitabile. Diciamo bugie molto presto, fin dalla culla!

Lo dimostrano gli esperimenti di Angela Evans e Kang Lee su un gruppo di bambini di due e tre anni.

Era chiesto loro di non utilizzare un giocattolo mentre non li guardavano.

Secondo voi sono stati capaci di resistere? Ovvio che no, l’80% dei bambini ha trasgredito l’ordine.

E per non farsi scoprire ha detto una bugia.

Ma come resistere alle tentazioni?

6. La creatività si migliora con le bugie

Fonte: blogspot.com
Fonte: blogspot.com

Non tutte le bugie fanno del male.

Sembra infatti che chi mente spesso abbia tra il 22 e il 26% in più di materia bianca nella corteccia prefrontale del cervello.

Questo significa maggiore creatività e inventiva nel trovare sempre scuse differenti.

7. Bugie e realtà virtuale

Fonte: web
Fonte: web

Negli ultimi anni il numero di bugie dette è aumentato. Ci avete mai pensato?

Complici i social network e internet.

Da quando esistono siti di incontri, chat e realtà virtuali siamo più propensi ad essere bugiardi.

Pensateci bene quante volte abbiamo creato profili falsi o abbiamo mentito per conoscere qualcuno su un sito di dating?

Da alcune ricerche emerge che la realtà virtuale ci spinge a dire più bugie e a crearci una realtà tutta nostra.

Inoltre noi donne siamo disposte a tutto pur di trovare l’anima gemella o un bel ragazzo con cui uscire.

Secondo la ricerca di Nicole Ellison, quando si naviga su siti di dating si è più propensi ad accettare tre tipi di bugie da uno sconosciuto: che abbia qualche chilo di troppo o centimetri in meno, che menta sul numero di sigarette che fuma o che idealizzi troppo se stesso.

Bugie accettabili secondo la ricercatrice, a meno che non diventino troppo grosse.

In quel caso si tratta di vere e proprie patologie psicologiche.

Avete mai visto il programma Catfish? Ecco meglio non esagerare!