diredonna network
logo
Stai leggendo: Le 10 Peggiori Cose Che Ci Tortureranno Al Rientro Dalle Vacanze

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

Mamma single si traveste da papà per accompagnare il figlio all'evento della scuola

L'annuncio di lavoro dei sogni: essere pagate per assaggiare cioccolato

Jessica, perde la memoria ma si innamora di nuovo dello stesso uomo

Il tuo account Instagram potrebbe dire molto sulla tua salute mentale

"Ma cosa fai tutto il giorno?" Ecco la risposta di una mamma che non lavora

Oroscopo dal 9 al 15 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Le 10 Peggiori Cose Che Ci Tortureranno Al Rientro Dalle Vacanze

Addio vacanze, si torna alla realtà di tutti i giorni. Ma tornare a lavorare dopo le ferie è un'esperienza davvero traumatica! Noi vi spieghiamo perché.
Fonte: alfemminile.com

La festa è finita.

Dopo averle sognate per un anno intero anche le vacanze sono giunte al termine.

Dobbiamo dire addio alle spiagge immacolate, alle bellissime città d’arte visitate e a tutto quello che ci ha regalato qualche giorno di felicità e relax. Il sogno è finito.

Ci aspettano momenti bui e anche qualche incubo all’orizzonte!

Sì perché tornare dalle ferie è davvero un’esperienza traumatica.

La peggiore di tutte.

Dal relax completo torniamo alla solita routine quotidiana.

Un mix di traffico, stress e disordine.

Per non parlare poi del primo giorno di lavoro dopo le vacanze.

Sicuramente ognuno di noi dopo i primi 5 minuti in ufficio starà già facendo il conto alla rovescia per le prossime vacanze.

Fosse solo il lavoro il male minore.

Secondo una ricerca svolta dalla BBC, il rientro dalle ferie è veramente un periodo traumatico.

Nessuno scherzo.

Anzi esistono ben 10 difficoltà che ognuno di noi deve affrontare una volta tornato a casa.

1. Trauma Post Rientro

Fonte: tumblr.com

Non si può evitare. Qualsiasi cosa si faccia, il rientro sarà sicuramente un trauma.

Lavoro, scuola, routine e mai un minuto libero per rilassarsi come in vacanza.

Addio ai piccoli hobby che avevamo incominciato.

Addio ai libri, allo sport o semplicemente ad un po’ di coccole per noi.

Purtroppo a volte il tempo è poco.

Preparasi mentalmente non serve.

Il corpo e la mente hanno bisogno di un po’ di tempo per riprendersi.

Bisogna cercare quindi di non abbandonare bruscamente le abitudini prese in vacanza e di non buttarsi nel turbinio lavorativo.

Vi è mai capitato di stare nel luogo di villeggiatura fino all’ultimo giorno di vacanza?

Altro che ottima idea per godersi appieno ogni minuto libero.

È una delle mosse peggiori che si possa fare.

Tornare bruscamente alla realtà è un trauma.

Dal relax sulla spiaggia alle interminabili code delle tangenziali.

Ci avete mai pensato? Più traumatico di questo!

2. Alienazione: cosa ci faccio qui?

Fonte: tudonna.it

“Sono appena tornato”!

Ve la ricordate la famosa pubblicità?

Ebbene si, ognuno di noi si trova in quello stato catatonico di smarrimento.

Cosa ci faccio io qui?

Tutti noi ci siamo posti questa domanda dopo il rientro.

Il rimpianto e l’alienazione sono le classiche fasi da affrontare appena tornati.

Ci si sente fuori contesto e a disagio.

Si rimpiange il relax e la routine vacanziera, mentre il lavoro e la quotidianità ci sembrano prigioni che ci incatenano.

Tutto è nemico e la voglia di fare è completamente sparita.

3. L’invidia per chi parte

Fonte: tumblr.com

Credevate che il rientro e l’inizio del lavoro fossero le cose peggiori? I veri nemici sono i colleghi!

Sempre pronti a rinfacciarvi qualche cosa.

Perché sicuramente appena tornati partiranno loro. Ecco allora che arriva l’invidia per chi parte.

Davvero una brutta bestia!

Siete ancora nella fase di rimpianto a pensare ai giorni passati, che già qualche mosca comincia a ronzarvi attorno alle orecchie e a parlarvi delle sue prossime ferie.

Venite bombardati da discorsi su mare, spiagge e località esotiche.

E non è finita qui: sicuramente tu sarai stato nella solita pensioncina di mare mentre lui andrà in posti esotici che purtroppo il tuo portafoglio non permetterà mai di farti sognare!

E ancora peggio….sei appena tornato.

Se non bastano i colleghi, ci si mette la tecnologia: non c’è nulla che possa farci imbestialire quanto Facebook e i vari social network in periodo di vacanza.

Magari siete in pausa e per passare il tempo decidete di guardare la cronologia.

Fermatevi!!!

Sicuramente tutti i vostri amici staranno condividendo status e foto delle loro vacanze mentre voi sarete in ufficio accerchiati da scartoffie.

4. Chiuso per ferie

Fonte: as-expertise-conseil.fr

Siete tornati e il vostro frigo piange la fame?

Abituati a essere serviti e riveriti non avete assolutamente voglia di cucinare?

Nessun problema, basta cercare un buon ristorantino. Pessima idea!

Come ogni anno le città si svuotano e sicuramente invece di abitare nella metropoli più cool del paese vi ritroverete a stare in una città fantasma.

Chiuso per ferie!

Esattamente, l’odioso cartellino che tappezzerà ogni via della vostra città e non vi farà godere nemmeno un bel pranzetto ai tavolini del dehors.

Per non parlare poi dello shopping, vi conviene aspettare l’apertura dei negozi!

Vi ritroverete così a vagare in una città deserta, rimpiangendo di non aver cucinato un piatto di pasta a casa!

5. La casella di posta

Fonte: zootropio.com

Andati in vacanza una volta ci si staccava da tutto: addio ai telefoni e pc.

Oggi invece il telefonino è il nostro migliore amico quando si va in vacanza.

Sempre in mano per poterci fare una foto e condividerla con gli amici.

Alla fine si passa più tempo al cellulare che non in acqua a godersi la vacanza!

Se non riusciamo a rinunciare ai social network, ben volentieri invece siamo disposti a liberarci da lei… la casella di posta!

E ritornati dalla vacanze sarà ancora peggio: bombardati da messaggi non letti, spam e pubblicità.

Giorni e giorni per leggerle tutte!

Perché se al giorno vengono inviate circa 150 miliardi di mail, sicuramente ti sentirai come se tornato dalle vacanze fossero arrivate tutte a te!

Buon divertimento!

6. Sepolti in casa

Fonte: dissapore.com

Casa, il nostro piccolo angolo di tranquillità e amore. Prima. Dopo le vacanze sarà sicuramente un luogo da incubo!

Tutte le precauzioni prese per lasciarla linda  e pinta non saranno servite a nulla.

C’è sempre qualche intoppo.

Aprirete il freezer e per colpa della luce saltata troverete una bella sorpresina ad aspettarvi.

Sicuramente orde di formiche avranno scoperto l’unico buchino in cui entrare e avranno attaccato le briciole di biscotti che non avevate tolto.

Vi sarete dimenticati di qualche frutta in cucina che sarà diventata marcia.

Sotto al lavello troverete una giungla per le radici delle patate.

Il vostro frigo piangerà dalla fame e in dispensa avrete solo cose rinsecchite o rammollite.

Altro che home sweet home!

7. Le dormite

Fonte: web

Altro che mete esotiche.

Desideriamo le vacanze solo per un motivo: il letto!

Poter fare delle dormite eterne senza preoccuparci che la sveglia suoni da un momento all’altro.

Tornati invece addio dormite!

8. Bentornati calzini

Fonte: travelmagazine.rs

Non c’è niente di più bello delle vacanze che potersi vestire come si vuole. Ci avete mai pensato?

Addio alle cravatte e ai completi da ufficio.

Benvenute infradito!

Non c’è niente di più liberatorio come vivere ogni giorno in pantaloncini e a piedi nudi.

Nessun imbarazzo se si indossa l’orribile cappello di paglia o colori improponibili.

Sfoggiamo al meglio il nostro orgoglio e la nostra libertà di essere in vacanza!

Ecco perché al ritorno i calzini ci sembrano catene ai piedi!

9. La colazione

Fonte: pinterest.com

Ritornati dovremo dire addio anche ai piccoli piaceri appena scoperti, come la colazione.

Quanti di noi per la fretta di andare a scuola o a lavoro non fanno colazione la mattina?

Un caffè veloce e via in macchina!

In vacanza invece riscopriamo tutti il piacere di stare in tavola, di svegliarci e cominciare la mattina con un croissant, del succo di frutta e ogni delizia.

Altro che due biscotti inzuppati velocemente nel caffè! Meglio qualche piccola coccola!

10. Il traffico

Fonte: web

Infine ecco il vero nemico del rientro: il traffico!

Per due settimane abbiamo abbandonato la macchina, e ora ci ritroviamo di nuovo a fare ore e ore di coda per arrivare sul posto di lavoro.

Niente di meglio che iniziare la settimana con una buona dose di stress!