diredonna network
logo
Stai leggendo: Cher: Una vita di successi

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Spora, ecco il mio viso dopo l'incidente: "Questa sono io e la perfezione non esiste"

15 migliori idee per feste a tema diverse dal solito

Terapie di "riorientamento sessuale": "Ecco come si possono curare i gay"

Troppo grassa per Louis Vuitton, ma la modella non ci sta: ecco come ha risposto su Facebook

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Muoiono insieme, mano nella mano, dopo un amore lungo 62 anni

Il dizionario dei sogni: ecco cosa vuol dire quello che hai sognato

Cher: Una vita di successi

La grande, l'inossidabile, l'eterna Cher! L'unica donna al mondo che migliora invecchiando! Conosciamo oggi meglio la sua storia e la sua grandissima carriera. La cantante, che in realtà si chiama Cherylin Sarkisian LaPierre, nasce a El Centro (California) il 20 maggio 1946. Ha una sorella Georganne LaPierre.

Dopo il divorzio dei genitori Cher vive un periodo di ristrettezze economiche e comincia a studiare recitazione per poter avviare la sua carriera. Purtroppo dovrà ritirarsi dalla Fresno High School all’età di 16 anni a causa di una grave forma di dislessia.

SONNY &  CHER. Nel 1962, a 16 anni, Cher conosce Salvatore Bono (Sonny Bono) cantante, musicista e promotore di talenti. I due diventeranno una coppia sia artistica che nella vita ed avranno anche una figlia Chastity Bono (Chaz Bono). Per molti anni con il nome Sonny & Cher il duo ottiene un grande successo con belle canzoni d’amore ma l’avvento delle ideologie fine anni sessanta e l’introduzione di nuovi strumenti e nuove mode, come ad esempio l’amore libero, l’uso di droghe e di alcoolici, risulteranno fatali al duo. Infatti Sonny e Cher sono contro ogni forma di droga e non si adeguano alla nuova realtà. Nel 1964 i due si sposano.

Gli anni settanta sono per Cher il momento del debutto da solista e dei primi grandi successi. Nello stesso periodo il duo Sonny & Cher riscuote un grande successo con una trasmissione televisiva statunitense. Nel 1974 purtroppo la separazione tra i due artisti e nel 1975 il secondo matrimonio di Cher che sposa il musicista rock Gregg Allman. Dalla loro unione nasce Elijah Blue Allman, il 10 giugno del 1976. Nel 1978 dopo il fallimento anche di questa unione la cantante fa cancellare dall’anagrafe i cognomi Bono e Allman, rimanendo semplicemente Cher.

Gli anni ottanta si distinguono per il debutto di Cher come attrice. Col film “Silkwood” ottiene la prima candidatura all’Oscar, il Golden Globe come miglior attrice non protagonista. Per “Mask” vince il premio per la migliore interpretazione femminile a Cannes. Per “Stregata dalla luna”, regia di Norman Jewison vince l’Oscar come miglior attrice.

Negli anni novanta Cher si dedica maggiormente al canto. Nel 1992 alla cantante viene diagnosticata una sindrome cronica da fatica, causata da un virus chiamato Epstein-Barr. Per un certo periodo Cher farà poche apparizioni in pubblico. Nel 1998 pubblica la canzone “Believe” contenuta nell’omonimo album. In Inghilterra, “Believe” resta alla prima posizione per sette settimane, diventando la canzone più venduta di una donna nella storia della musica inglese. L”album venderà complessivamente più di 10 milioni di copie, di fatto il più venduto nella carriera di Cher. Nel 1998 nelle sale intanto esce il suo film “Un tè con Mussolini” di Franco Zeffirelli.

Nel 2000, Cher vince il suo primo Grammy Award e viene messa in vendita per la seconda volta, la prima negli anni 70, la “Barbie Cher”. Dal 2001 la cantante inizia una lunga stagione di grandi concerti. Dopo un periodo di assenza dalle scene nel 2008 Cher all’età di 61 anni conferma la sua presenza per duecento concerti al Colosseum del Caesars Palace di Las Vegas. Per il suo ritorno Cher viene pagata 60 milioni di dollari. Nel 2010 ha partecipato alle riprese del film musicale “Burlesque”, con protagonista Christina Aguilera.