diredonna network
logo
Stai leggendo: Getta il figlio di 4 anni dalla finestra e e poi si butta anche lei, succede a Genova

Niccolò Ciatti, a un mese dalla morte le parole di Ilaria e l'appello del padre

Gloria, uccisa di botte a 23 anni dai parenti che la costringevano a prostituirsi

"Sei la donna più forte che conosca": la dolce lettera di Serena Williams alla madre

Olivia Newton-John, la Sandy di Grease: "Il tumore è tornato, ma andrà bene"

Victoire Dauxerre: "Una top model muore lentamente. Ero una morta che camminava"

Sabrina Vita da Strega, pronte per il reboot?

Gli Harry Potter Studios cercano personale: sfoderate le vostre bacchette

Oroscopo dal 21 al 27 settembre - Come sopravvivere alle stelle

Ryanair: tutti i voli cancellati e cosa fare se c'è anche il tuo

Lady Gaga, ricoverata per fibromialgia: "I dolori mi impediscono una vita normale"

Getta il figlio di 4 anni dalla finestra e e poi si butta anche lei, succede a Genova

La donna, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe lanciato il figlio di quattro anni dal quarto piano di un palazzo nel centro di Genova e poi si sarebbe buttata nel vuoto anche lei. La donna, Margarita Soledad Alania, è morta e il figlio è gravissimo. Apparentemente la donna aveva litigato nei giorni scorsi col marito e sarebbe dunque scappata di casa col piccolo.

La peruviana di 43 anni al momento dell’accaduto si trovava in uno studio legale e, secondo le testimonianze dei presenti, avrebbe dapprima lanciato il figlio, per poi mettersi a leggere alcune righe della bibbia e lanciarsi anche lei. La donna è morta, mentre il figlio è stato intubato, stabilizzato e portato al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Gaslini.

Il racconto del legale

La tragedia si è consumata nello studio dell’avvocato Giovanni Gramatica. La scena è stata notata dalla segretaria del legale.

“La segretaria ha fatto accomodare la cliente nella sala d’aspetto – racconta l’avvocato – dove ha atteso circa 30 minuti. A un certo punto ha visto la donna, che era nervosa fin dall’arrivo, alzarsi dalla sedia e gettare il bambino fuori dalla finestra. Un attimo dopo si è gettata anche lei”.
La vittima era sposata con un savonese di 51 anni. Secondo quanto ha raccontato l’avvocato la donna nel luglio 2011 aveva inviato da Lima in Perù allo studio legale una richiesta di assistenza: era stata infatti denunciata dal marito per sottrazione di minore. Nei mesi successivi i due si erano rappacificati, la denuncia per sottrazione di minore era stata ritirata e avevano ripreso la loro vita coniugale. La donna, da un po’ di tempo, però aveva iniziato a girare alcuni studi legali, fino ad arrivare a quello dell’avvocato Gramatica, perché voleva sporgere denuncia contro il marito.