diredonna network
logo
Stai leggendo: Scarlett Johansson, la musa di Woody Allen

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Come in "Ritorno al futuro": le scarpe che si allacciano da sole

"Streghe": è in arrivo un prequel della serie?

Scarlett Johansson, la musa di Woody Allen

La Donna Celebre di oggi è una famosa attrice e, pochi lo sanno, discreta cantante: Scarlett Johansson! La nuova musa di Woody Allen.

Scarlett Johansson nasce a New York il 22 novembre 1984 da Karsten Johansson un architetto danese figlio di un regista e Melanie Sloan, statunitense, nata nel Bronx da famiglia ebraica ashkenazita. Già a tre anni la piccola Scarlett dice di voler fare l’attrice. Qualche anno dopo infatti comincia a partecipare a provini per spot televisivi. Ironia della sorte però i pubblicitari preferiscono suo fratello a lei. Scarlett rimane fortemente delusa. Il padre si rende conto di quanto la piccola desideri fare l’attrice e decide di accompagnarla anche a provini per le produzioni cinematografiche e teatrali. Ed è così che finalmente ad 8 anni Scarlett calca per la prima volta le scene nella pièce teatrale Sofistry.

IL SUCCESSO. Dal 1994 inizia a lavorare anche nel cinema, apparendo in piccoli ruoli, come ad esempio nei film Genitori cercasi,Appuntamento col ponte, La giusta causaMamma ho preso il morbillo. Ma il salto di qualità avviene con il film L’uomo che sussurrava ai cavalli di Robert RedfordIl 2003 la definitiva consacrazione con i film Lost in Translation – L’amore tradotto La ragazza con l’orecchino di perla che valgono all’attrice due candidature ai Golden Globe, nella categoria per la migliore attrice in un film commedia e per la migliore attrice in un film drammatico. La terza candidatura arriva con il film Una canzone per Bobby Long con John Travolta. Nel 2005 riceve il premio IOMA come migliore attrice non protagonista per la sua interpretazione nel film Match Point. I riconoscimenti aumentano la sua fama. Louis Vuitton e Calvin Klain la scelgono come testimonial e registri del calibro di Woody Allen e Brian De Palma la scelgono per i propri film.

LA MUSA DI WOODY ALLEN. Nel 2005 interpreta il fantascientifico The Island, pellicola che tratta il tema della clonazione, di Michael Bay. Lavora poi con Woody Allen in Match Point. Il famoso regista rimane colpito da Scarlett e la chiamerà anche per i suoi successivi film: Scoop eVicky Cristina Barcelona accanto a Penélope Cruz. L’attrice riferendosi a Woody Allen dichiara: “Entrambi pensiamo che il termine musa sia davvero bizzarro. Non è che quando arrivo io porto l’ispirazione e lui perde il “blocco dello scrittore”. E solo che ci piace lavorare assieme, lavoriamo facilmente e abbiamo un piacevolissimo rapporto d’amicizia. Nulla di più“. In seguito lavorerà in altri film famosi come Black Dahlia di Brian De Palma e The Prestige di Christopher Nolan.

Alle ultime presidenziali statunitensi del 2008 Scarlett Johansson  si è schierata a favore di Barack Obama decidendo anche di partecipare alla realizzazione del video musicale di propaganda elettorale Yes We Can, insieme ad altri artisti internazionali.

CARRIERA MUSICALE. Scarlett ama anche cantare e dopo essere apparsa in alcuni videoclips l’attrice ha pubblicato nel 2008 un album nel quale interpreta covers di Tom Wait. L’album si intitola Anywhere I Lay my Head e viene accolto con poco entusiasmo dalla critica. In due brani Scarlett duetta con David Bowie. Altre esperienze canore saranno la cover della canzone di Jeff Buckley Last Goodbye – colonna sonora del film La verità è che non gli piaci abbastanza – ed un secondo album con il cantautore Pete Yorn.

MATRIMONIO. Scarlett ha già alle spalle un matrimonio fallito con l’attore Ryan Reynolds sposato nel 2008 e dal quale si è separata nel 2010.