diredonna network
logo
Stai leggendo: Dopo aver fatto sesso con tre uomini se ne pente e li accusa di stupro!

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Gessica, sfigurata dall'acido: "La strada è lunga, ma tengo duro". Il video messaggio su Facebook

Figli che uccidono i genitori: 7 casi shock

Oroscopo dal 9 al 15 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Perdonatemi, mamma e papà, se potete": la lettera di Michele, 30 anni, suicida per colpa del precariato

Dopo aver fatto sesso con tre uomini se ne pente e li accusa di stupro!

Una donna che ha urlato allo stupro perché si è pentita di aver preso parte ad un'orgia con tre uomini mentre era ubriaca, è stata condannata a due anni di carcere per aver mentito ostacolando la giustizia.

Rosie Dodd, 20 anni, è uscita a bere e ha conosciuto tre uomini rispettivamente di 25, 23 e 21 anni con i quali ha iniziato a fare la gatta morta.

Ha fatto sesso con ciascuno di loro, uno dopo l’altro, ma una volta finito a rivelato a un’amica di sentirsi in colpa e così è andata alla polizia dicendo di essere stata stuprata.

Gli uomini, due dei quali studenti, hanno così dovuto vivere un incubo che ha coinvolto esami “intimi” e 50 ore rinchiusi in cella prima che la polizia si rendesse conto delle incoerenze nel racconto della ragazza.

Rosie, alla fine, ha così ammesso di essersi inventata lo stupro e che il rapporto era in realtà consensuale.

La detective Gina Farrell, che si è occupata del caso, ha dichiarato quanto segue:

Prendiamo ogni segnalazione di stupro e aggressione sessuale molto sul serio, proprio come abbiamo fatto in questo caso. Ma era evidente che ci fossero delle incongruenze nel racconto della ragazza. La ragazza non ha mai mostrato un briciolo di rimorso per quello che ha fatto passare al trio ingiustamente accusato di violenza sessuale”