diredonna network
logo
Stai leggendo: 18 Caratteristiche Che Distinguono Le Persone Creative

Chiara Ferragni è incinta! Lo scherzo di Fedez alla "suocera" in un video

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Come in "Ritorno al futuro": le scarpe che si allacciano da sole

18 Caratteristiche Che Distinguono Le Persone Creative

Sei una persona creativa? Ti senti ricco di cose da esprimere?! Ecco 18 modi per capire quanto alta è la tua creatività
(foto:Web)

La creatività opera spesso in modi misteriosi e paradossali.

Il pensiero creativo è una caratteristica che definisce e delinea alcune personalità e cambia dalla situazione al contesto.

Le ispirazioni e le idee nascono spesso dal nulla e spesso non riescono più a ripresentarsi quando ne abbiamo bisogno.

La creatività è molto più complessa di quanto si possa immaginare e scienziati e compagni bella fanno ancora fatica ad etichettarla in un settore ben preciso.

C’è una netta differenza tra la parte sinistra e quella destra del cervello, quella razionale e analitica e quella creativa ed emozionale, ma in realtà essere creativi avviene attraverso un percorso naturale, una dote unica, e nessuno riesce ancora ad avere un quadro ben completo di come funziona una mente fantasiosa.

Ci sono alcune personalità creative davvero difficili da definire, un po’ perchè son complesse, un po’ perchè tendono ad evitare la routine e l’abitudine.

Non esiste solamente lo stereotipo dell’artista tormentato, gli artisti sono persone più complicate di così.
La ricerca suggerisce che la creatività coinvolge l’incontro di una moltitudine di tratti, comportamenti e influenze sociali.

“È davvero difficile per le persone creative conoscere se stessi, perchè sono persone complesse. Ciò che spicca di più sono i paradossi dell’essere creativo.”

racconta Scott Barry Kaufma, psicologo presso la N.Y.University.

Ecco 18 caratteristiche che rivelano quanto una persona sia creativa.

Provate a capire se vi rispecchiate in questi comportamenti, altamente artistici.

18- Sognano ad occhi aperti

(foto:Web)

I creativi lo sanno: nonostante quello che ti insegnano, sognare ad occhi aperti non è assolutamente una perdita di tempo.

Vagare con la mente aiuta il processo di “incubazione creativa” e molti di noi sanno per esperienza che le migliori idee nascono proprio quando la nostra mente è altrove.

Sognare ad occhi aperti porta a connessioni improvvise e ad approfondimenti perchè viene collegata la nostra capacitò di ricordare le informazioni.

I neuroscienziati hanno anche scoperto che sognare ad occhi aperti coinvolge gli stessi processi cerebrali associati con fantasia e creatività .

17- Sono dei grandi osservatori

(foto:Web)

I creativi vedono possibilità ovunque.

Uno scrittore, per esempio, è qualcuno che non si perde nulla.

Lo scrittore Joan Didion teneva un notebook per annotarsi persone, eventi e comprendere meglio le complessità della mente umana.

Ogni qual volta registriamo ciò che vediamo intorno a noi, il denominatore comune è il proprio Io.

E non c’è nulla di male.

16- Lavorano ad orari strani

 

(foto:Web)

Molti grandi artisti hanno confermato di lavorare meglio o la mattina molto presto oppure la sera tardi.

Vladimir Nabokov ha iniziato a scrivere svegliandosi alle 6 o alle 7 del mattino e Frank Lloyd Wright ha deciso di iniziare a lavorare alle 3 o 4 del mattino e poi tornare a letto.

Per i creativi poco importa che ora sia.

Spesso è la loro mente a strutturare il ritmo della giornata.

15- Amano la solitudine

(foto:Web)

Al fine di aumentare la propria creatività, si deve avere la capacità di rimanere soli.

Bisogna superare infatti la paura della solitudine.

Gli artisti son spesso persone solitarie, ma questo serve loro solo per rendere migliore il loro lavoro, donando alla loro mente il tempo per continuare a vagare.

Bisogna entrare in contatto con se stessi per essere in grado di esprimersi.

14- Non affrontano gli ostacoli, ma ci girano intorno

 

(foto:Web)

Molte delle più famose canzoni sono ispirate a dolori profondi.

Un settore emergente della psicologia, post-traumatico, suggerisce che molte persone sono in grado di utilizzare i propri disagi e i propri traumi per crescere creativamente.

Un trauma può aiutare le persone a crescere nei settori delle relazioni interpersonali, grazie anche alla spiritualità e all’apprezzare la propria vita, cercando, ogni volta, nuove possibilità.

Il dolore per molte persone funziona come carburante.

Il mondo è un luogo sicuro, e nonostante sia stato infranto, ha semplicemente spinto a guardare un po’ più in là, scoprendo realtà nuove e questo è molto positivo per chi usa la propria creatività.

13- Nuove esperienze

 

(foto:Web)

Le persone creative amano esporsi a nuove esperienze, a diverse sensazioni e stati d’animo.

Viaggiano per esempio da soli, e questa loro apertura nei confronti del mondo aumenta la loro creatività.

Sono diverse sfaccettature collegate tra di loro. Curiosità intellettuale, ricerca di emozioni forti e grande apertura mentale.

12- Resistono

(foto:Web)

Essere elastici ma allo stesso tempo molto determinati è un requisito fondamentale per il successo creativo.

Capita ai creativi di fallire, spesso anche ma è la loro costanza a renderli speciali.

Imparano dagli errori per migliorare giorno dopo giorno.

11- Si pongono grandi domande

(foto:Web)

Le persone creative sono insaziabilmente curiose, e anche invecchiando, rimangono curiose sulla vita.

Hanno conversazioni intense con gli altri e anche con se stessi, ponendosi spesso grandi quesiti sulla vita.

Guardano il mondo che li circonda e spesso si chiedono perchè, come, in che modo.

10- Guardano le altre persone

(foto:Web)

I creativi sono attenti alla natura e curiosi di conoscere la vita degli altri, spesso osservando la gente per trarne idee migliori e renderle personali.

Proust per esempio ha trascorso la sua vita ad osservare la gente.

Questo è molto importante, soprattutto per gli scrittori.

9- Si prendono dei rischi

(foto:Web)

Parte del lavoro dei creativi è il rischio.

Molti creativi devono rischiare in molti aspetti della loro vita. Anche in quella privata.

La creatività è un qualcosa che crea dal nulla e spesso si rendono pubbliche le proprie scommesse, ricche di fantasia.

Non è sicuramente un lavoro per timidi, o per chi pensa di sprecare del tempo senza concludere qualcosa di pratico.

A volte, oltre alla reputazione, si perdono anche dei soldi.

8- Considerano la vita come un’opportunità per esprimersi

(foto:Web)

Nietzsche credeva che la vita e il mondo dovessero essere considerati opere d’arte.

Ci sono molti tipi di creatività che sono propensi a vedere il mondo in questo modo, cercando costantemente l’opportunità di esprimersi.

L’espressione creativa è spesso l’espressione di sè, dei propri bisogni e desideri.

7- Seguono le loro vere passioni

(foto:Web)

Le persone creative sono motivate dai loro sogni e le loro passioni.

A loro serve placare il desiderio interiore, molto più importanti di ricompense esterne e riconoscimenti.

Le persone creative si eccitano facilmente per attività impegnate, perchè stimolano la loro creatività.

6- Vanno al di là dei propri limiti

(foto:Web)

Sognare ad occhi aperti, come detto in precedenza, aiuta anche ad uscire dalla propria prospettiva e superare i limiti, esplorando altri modi di pensare che possono essere davvero una risorsa importante per la creatività.

Così si abbandona il proprio presente per viaggiare con la mente e credendo nel loro futuro.

Inoltre, più prendono le distanze dai pensieri altrui, più stimolano la creatività, immaginando situazioni irreali o poco familiari.

5- Perdono la cognizione del tempo

(foto:Web)

I creativi spesso raggiungono uno stato mentale in cui il pensiero raggiunge un elevato stato di concentrazione, senza sforzo, e quindi perdono la cognizione del tempo.

Nello stato della creatività si è immuni da eventuali pressioni o distrazioni.

Quando si trova ciò che si ama fare, si entra in questo flusso senza tempo.

4- Si circondano di cose belle

(foto:Web)

Spesso i creativi hanno un gusto davvero eccellente e di conseguenza sono circondati da cose belle.

Uno studio ha recentemente pubblicato sulla rivista Psicologia di Estetica, Creatività e Arti che i musicisti hanno un’elevata sensibilità e reattività alla bellezza artistica.

3- Scarabocchiano

(foto:Web)

Una cosa che distingue le persone creative dagli altri è la capacità di vedere le possibilità dove gli altri non lo fanno.

Hanno quindi una vera e propria visione diversa del mondo.

Molti grandi artisti e scrittori hanno detto che la creatività è semplicemente la capacità di collegare i punti che altrimenti non sarebbero mai connessi, senza fantasia e irrazionalità.

Lo ha sempre detto anche Steve Jobs.

“Quando si chiede alle persone creative come hanno fatto qualcosa, si sentono un po’ in colpa, perché in realtà non lo fanno ma lo vedono.

I creativi sono in grado di collegare le esperienze e sintetizzare nuove cose”.

2- Diverse esperienze

(foto:Web)

Esperienze diverse, più di ogni altra cose, sono fondamentali per i creativi.

Devono sperimentare, evitare tutto ciò che rende la vita monotona e banale.

Le persone creative amano le esperienze diverse, l’abitudine li uccide.

1- Sono chiari e consapevoli

(foto:Web)

La mente dei creativi in realtà è molto chiara e concentrata sugli obiettivi.

Il loro lavoro dipende da questo.

Molti artisti , imprenditori , scrittori e altri, come David Lynch, si sono rivolti alla meditazione come strumento per attingere la loro creatività quotidiana.

La consapevolezza aumenta il potere del cervello.

Un migliore benessere emotivo, la riduzione dello stress e dell’ansia sono fondamentali per un pensiero creativo.