diredonna network
logo
Stai leggendo: Viaggiare in Inghilterra: Yorkshire

Il dramma di Sahana, la bambina con una delle malattie più rare al Mondo

Sai perché i camici dei medici sono verdi o blu?

Trench: storia di un capo senza tempo!

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Calzedonia Costumi 2017: tutte le novità della nuova collezione estiva!

Ecco cosa vuol dire quando trovate del liquido sopra al vostro yogurt

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Hater, l'app che ti fa incontrare le persone che odiano le cose che detesti anche tu

Le commoventi parole di questo papà: "Ecco perché prendo ancora i fiori per la mia ex moglie"

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Viaggiare in Inghilterra: Yorkshire

L’Inghilterra non è solo Londra e casa reale, e al di fuori della meravigliosa capitale ci sono zone meno conosciute, ma altrettanto belle, nelle quali si può apprezzare un po’ di vero spirito inglese. Se questo è il tipo di viaggio cui siete interessati, un’area ideale da visitare è lo Yorkshire.

La Contea, il cui centro è per definizione York, è situata nel cuore dell’isola della Gran Bretagna e affaccia sul Mare del Nord. Gli aeroporti più vicini sono quelli diLeeds/Bradford e Manchester, da lì è facile raggiungere le maggiori attrazioni sia in autobus sia in treno (i biglietti li potete prenotare in anticipo a tariffe agevolate via internet).  Non vi spaventate se viaggiando da queste parti avrete la sensazione di non riuscire a capire una parola di inglese: qui l’accento è molto forte e lontano dallo ‘standard’, ma le persone sono cordiali e amichevoli e vi faranno sentire a vostro agio, sia che andiate in un pub, sia che chiediate indicazioni lungo la strada. E nel caso in cui partiate con le idee un po’ confuse riguardo all’itinerario, non vi preoccupate, perché troverete punti di informazione e brochure in ogni cittadina per pianificare la vostra visita.

York, il centro maggiore, è sicuramente l’attrazione da non perdere: celebrata per l’imponenza della Cattedrale York Minster, tipica costruzione gotica con imponenti navate, sculture medievali e preziose e colorate vetrate; dalla Cattedrale si accede alla cripta, alla Chapter House, al Foundation Museum e 275 scalini vi condurranno alla Central Tower, il punto più alto da cui potrete osservare York e tutto il paesaggio circostante.

Per vedere la città da un’altra prospettiva (esattamente quella opposta) potrete dirigervi poi alla Clifford’s Tower. Questa costruzione medievale è eretta in cima a una piccola collina che si trova proprio accanto allo Yorkshire Museum, dov ripercorrerete tutta la storia di questa città, dalla preistoria ai giorni nostri. Per far divertire grandi e piccini vi consiglio una sosta allo Jorvick Viking Centre, rivisitazione della vita dei vichinghi che abitavano queste zone centinaia di anni fa.  Ciò che attira qui migliaia di turisti ogni anno è l’atmosfera: le stradine con le costruzioni medievali che ospitano piccoli negozi e botteghe, tra cui spicca la graziosa via The Shambles, e le antiche mura che corrono intorno alla cittadina per ben cinque chilometri.Tra le tante catene di caffè e ristoranti che troverete qui, come in tutto il Regno Unito, vi consiglio di fare un salto da Bettys, tipica sala da the inglese,  con cameriere vestite in stile vittoriano, un menù non vasto ma curato nei dettagli e una delle pasticcerie più raffinate della Gran Bretagna.Bettys è anch’essa una catena, ma di piccole dimensioni, il cui primo punto vendita fu aperto nel 1919 a Harrogate, piccolo centro famoso per le acque termali e degno di una visita per i meravigliosi giardini tra cui il Valley Garden e lo Harlow Carr Garden,  alle cui porte si trova il Parco Nazionale Yorkshire Dales.

Nello Yorkshire ritroverete le verdi e rigogliose colline celebrate dalle sorelle Brontë nei loro famosi romanzi, tra i quali Cime tempestose e Jane Eyre, e da cui prende il nome anche la Contea che si trova poco più a sud. Data la grande quantità di parchi e verde che si trova qui,  potreste sfruttare l’occasione per fare sport di ogni tipo: camminate, arrampicate, ciclismo, trekking, canottaggio, paracadutismo, volo e perfino surf. Spostandovi verso il mare, troverete anche un altro importante Parco Nazionale: il North York Moors, da cui si potrete facilmente raggiungere località di mare come Scarborough e Whitby, quest’ultima famosa per essere stata la scena di varie avventure del Conte Dracula e, soprattutto, per l’imponente Abbazia di Whitby e la Chiesa di St. Mary. Di certo qui non potrete fare il bagno, ma potrete ammirare il Mare del Nord facendo una passeggiata sulla spiaggia o sulle coste rocciose.  Se questo viaggio vi sembra povero di brio potete infine dirigervi a Leeds, grande centro universitario e capitale dello shopping, i cui negozi si snodano tra le belle gallerie, dette Arcades, e nel quale troverete una movimentata vita notturna, tra tipici pub e piccole discoteche concentrate tutte nel centro della città.

Per quanto riguarda il cibo, non crediate che si mangi così male da queste parti: oltre a una vasta scelta tra le cucine di tutto il mondo, se vorrete assaggiare qualcosa di tipico e saporito vi consiglio di andare in un pub e ordinare lo Yorkshire Pudding: un piatto a base di roast beef servito con verdure e salsa di cottura della carne e accompagnata da piccoli cestini di pastella; oppure una Pie, piccola tortina di pasta sfoglia ripiena di carne o verdure, di solito servita con le immancabili chips oppure con una semplice insalata. E non dimenticate di ordinare una birra locale!

Inutile dirvi che nello Yorkshire il tempo non è sempre dei migliori, il mio consiglio è quindi quello di scegliere la primavera, la stagione in cui c’è maggiore tregua dalla pioggia, per visitarlo; oppure di approfittare dei tanti Festival che vengono organizzati in tutta la Gran Bretagna durante l’estate, per fare  anche un salto da queste parti.