diredonna network
logo
Stai leggendo: Alex Minsky senza una gamba è il modello più famoso del mondo

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

Alex Minsky senza una gamba è il modello più famoso del mondo

La storia di Alex Minsky è un esempio di coraggio e di grande forza di volontà. Dopo aver perso una gamba per colpa di una bomba, Alex non si è arreso e ora è uno dei modelli più pagati del mondo.
(foto:Web)

1 giugno 2009, Alex Minsky si trova in missione in Afghanistan. È la terza settimana che l’uomo sta trascorrendo in guerra, per combattere nel nome della sua Patria, quando il suo fuoristrada salta in aria per colpa di una bomba.
Alex si rompe la mascella in quattro punti, il suo braccio è a pezzi e rimane senza una gamba.
Dopo 47 giorni di coma e 17 mesi di ospedale Alex decide di riprendere in mano la sua vita e lo fa nel migliore dei modi.

(foto:Web)

In modo del tutto inaspettato Alex viene contattato per una campagna di intimo maschile. Ha un fisico incredibile, un volto da bravo ragazzo e la sua protesi alla gamba è il simbolo di un attaccamento alla Nazione.
Oggi Alex Minsky è uno dei modelli più richiesti e pagati del mondo.

“Io non ho mai pensato che, dopo tutto quello che è successo, sarei potuto diventare un modello. Anche prima dell’incidente, non è mai stato uno dei miei obiettivi.”

E invece la vita prende spesso una strada incredibile e dopo la tempesta torna sempre il sole.
Per tutti. Un ottimo esempio di speranza e anche di coraggio, di amare se stessi, incluse le cicatrici che ci ricordano da dove veniamo e chi siamo.