diredonna network
logo
Stai leggendo: La Felicità È Contagiosa Anche Su Facebook

Quando Evan Rachel Wood confessò: "Sono stata violentata due volte"

L'inaudita violenza dei tweet dell'ex ragazzo della terza C e del sindaco di Pontinvrea

Cos'è Sarahah, l'app di cui tutti parlano e perché può essere pericolosa

Quando siamo più felici? Lo svela la U della felicità

Niccolò Ciatti, a un mese dalla morte le parole di Ilaria e l'appello del padre

Scopri quali parole sono state inventate nell'anno in cui sei nato

Perché quando "ti senti osservato" in genere è vero

Le cicatrici di Francia Raisa che ha donato il rene a Selena Gomez

Ignazio Moser svela il suo curriculum di donne (con voti) al GF Vip

Congo, il destino dei bambini stregoni violentati e bruciati vivi

La Felicità È Contagiosa Anche Su Facebook

La felicità è contagiosa, anche tramite social. Secondo diversi studi sociologici, chi condivide gioia trasmette felicità anche attraverso uno schermo. Un esperimento che vale la pena provare tutte insieme!
(foto:Web)
(foto:Web)

“La felicità è contagiosa anche via Facebook: aggiornamenti di stato o post positivi di un utente richiamano post positivi dei suoi amici”.

E cosa c’è di più semplice e bello che condividere la propria felicità?!
Chiaramente questo meccanismo di concatenazione vale anche per la negatività, ma ha una forza minore e comunque decidiamo di non parlarne.
Solo messaggi positivi.
Se pensate che è una folle idea, tutto questo trenino del buonumore è stato studiato nelle stanze della University of California a San Diego, istituto già conosciuto per numerosi studi sul fenomeno del contagio comportamentale.
Finora gli studi si erano concentrati solo su reti di amicizie e rapporti reali, nulla di virtuale come può essere Facebook.
In questo studio, usando un software analizzatore, gli esperti hanno visionato oltre un miliardo di aggiornamenti di stato su Facebook di oltre 100 milioni di individui resi anonimi, su un periodo di 1180 giorni dal 2009 al 2012.
Post positivi richiamavano altri post positivi, segno che un umore positiva contagia l’umore delle persone anche solo attraverso lo schermo.

Per verificare l’attendibilità del contagio via Facebook gli esperti hanno usato un metodo ingegnoso: hanno osservato la capacità di contagio dell’umore cattivo dato dalla pioggia, in quanto una giornata piovosa influenza notoriamente il nostro umore.
Attenzione quindi, le emozioni possono essere trasmesse tramite social network e per essere circondati da gioia bisogna trasmettere emozioni felici.
Correte tutte a scrivere un bello status allegro e pieno di vita.
Esperimento #rdd?!