diredonna network
logo
Stai leggendo: La voce delle donne danneggia il cervello dell’uomo

Vampiri energetici: come riconoscerli e imparare a difenderti da loro

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

Laura Boldrini, la rabbia (e il dolore) per gli insulti web alla sorella morta

Blue Whale, il suicid game a colpi di selfie che ha ucciso 130 adolescenti in 6 mesi

"Ieri mi ha detto che sono bellissima": la lettera della moglie malata al marito

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Blu Niagara, il colore dei matrimoni e della primavera 2017

"Quando me ne sarò andato": questo padre ha lasciato a suo figlio un messaggio lungo tutta una vita

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

La voce delle donne danneggia il cervello dell'uomo

Uno studio scientifico conferma la disattenzione degli uomini nei confronti delle donne e dei loro discorsi. È tutta colpa della nostra voce.
(foto:Web)

Donne, mettiamoci una mano sul cuore e l’altra sulla coscienza. Se gli uomini spesso non ci ascoltano o sono distratti e non ci danno soddisfazione quando raccontiamo le nostre giornate, i nostri segreti, etc etc è colpa della scienza.
Il prof. Michael Hunter dell’Università di Sheffield ha fatto una ricerca spiegando i motivi biologici che portano l’uomo a perdere attenzione davanti ai discorsi di una donna.
L’inghippo sta tutto nella nostra voce.
Nonostante l’impegno infatti il cervello non riesce per natura a concentrarsi sulla voce femminile a causa dei toni vocali che danneggiano in parte l’area uditiva dell’uomo.

Esistono diverse aeree del cervello che si attivano per la voce maschile e quella femminile, evidenziando come gli uomini riescano ad arrivare subito al punto della questione mentre la donna emettendo suoni con frequenze diverse e complesse, a causa delle dimensioni e della forma delle corde vocali e della laringe, si perde sempre in discorsi più lunghi!

Insomma, stando a questo studio, spesso parlare con loro è solo una grande perdita di tempo.
Che peccato! Ma almeno abbiamo la conferma che gli uomini non capiscono le donne non per cattiveria.

Strano che il professore sia proprio un uomo però, non pensate?