diredonna network
logo
Stai leggendo: 30km a piedi ogni giorno per portare il figlio disabile a scuola

Disneyland Paris è alla ricerca di... cattivi. Se lo sei, manda il tuo cv

Quei bambini perduti che, ogni anno, spariscono nel nulla

Quello che le influencer non ci dicevano (ma ora sono obbligate)

La Balena Felice e la Pink Whale contro Blue Whale, il gioco del suicidio social

Maturità: 6 trucchi per ricordare quello che si studia

"Ho lasciato che mia figlia cambiasse sesso a 4 anni e ne sono felice": la storia di Kai e di mamma Kimberly

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Cristian Fernandez: il bambino che rischia l'ergastolo

Maturità 2017, ecco le date degli esami e cosa c'è da sapere

Tenta il suicidio l'ex che ha sfigurato Gessica Notaro con l'acido

30km a piedi ogni giorno per portare il figlio disabile a scuola

Una storia di amore incondizionato davvero emozionante. Un papà che percorre a piedi, con il piccolo sulle spalle, più di 30 km al giorno per poter portare il proprio figlio disabile a scuola. Finalmente, grazie ai media, il governo ha trovato una soluzione.
(foto:Web)
(foto:Web)

Amore di papà. Amore incondizionato. Amore incomparabile.
Yu Xukang è un uomo di 40 anni, separato, che ogni giorno si carica letteralmente sulle spalle il figlio disabile di 12 anni e percorre 30 km, per accompagnarlo a scuola.

(foto:Web)
(foto:Web)

Il piccolo è affetto da una malattia che gli impedisce di camminare. I due vivono a Fengyi, una borgata della contea di Yibin, nella provincia di Sichuan in Cina.
Entrambi si svegliano alle 6 di mattina e partono per un viaggio lungo almeno due ore per arrivare a scuola.
Il papà torna poi indietro e va a lavorare fino a tardo pomeriggio, per poi riprendere nuovamente il figlio.

L’uomo si racconta al Daily Mail:

“Mio figlio è disabile, ma non c’è nulla di sbagliato nella sua mente. Tuttavia, non ho potuto trovare una scuola nelle vicinanze di casa nostra provvista delle strutture necessarie a lui. L’unico posto era presso la Scuola Primaria di Fengyi, che è a parecchi chilometri lontano da casa nostra”.

I genitori del piccolo sono separati da tre anni, ma l’uomo non ha mai perso forza e speranza nonostante l’handicap del figlio e si compiace del fatto, che nonostante le avversità, a scuola arrivino sempre puntuali.
Dopo che la storia è stata rivelata dei media, il governo locale ha annunciato che affitterà in maniera del tutto gratuita una stanza al signor Xukang.
Finalmente. Ogni tanto il passaparola e la denuncia sociale via web porta i suoi frutti.