diredonna network
logo
Stai leggendo: 30km a piedi ogni giorno per portare il figlio disabile a scuola

Chi vorrebbe ricevere una proposta di matrimonio da Starbucks come questa

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Quella rabbia al volante che uccide sempre più spesso

Gianna Nannini sposa la compagna e se ne va: "L'Italia non mi tutela come mamma"

Lui è Searyl, il primo bambino al mondo né maschio né femmina

30km a piedi ogni giorno per portare il figlio disabile a scuola

Una storia di amore incondizionato davvero emozionante. Un papà che percorre a piedi, con il piccolo sulle spalle, più di 30 km al giorno per poter portare il proprio figlio disabile a scuola. Finalmente, grazie ai media, il governo ha trovato una soluzione.
(foto:Web)
(foto:Web)

Amore di papà. Amore incondizionato. Amore incomparabile.
Yu Xukang è un uomo di 40 anni, separato, che ogni giorno si carica letteralmente sulle spalle il figlio disabile di 12 anni e percorre 30 km, per accompagnarlo a scuola.

(foto:Web)
(foto:Web)

Il piccolo è affetto da una malattia che gli impedisce di camminare. I due vivono a Fengyi, una borgata della contea di Yibin, nella provincia di Sichuan in Cina.
Entrambi si svegliano alle 6 di mattina e partono per un viaggio lungo almeno due ore per arrivare a scuola.
Il papà torna poi indietro e va a lavorare fino a tardo pomeriggio, per poi riprendere nuovamente il figlio.

L’uomo si racconta al Daily Mail:

“Mio figlio è disabile, ma non c’è nulla di sbagliato nella sua mente. Tuttavia, non ho potuto trovare una scuola nelle vicinanze di casa nostra provvista delle strutture necessarie a lui. L’unico posto era presso la Scuola Primaria di Fengyi, che è a parecchi chilometri lontano da casa nostra”.

I genitori del piccolo sono separati da tre anni, ma l’uomo non ha mai perso forza e speranza nonostante l’handicap del figlio e si compiace del fatto, che nonostante le avversità, a scuola arrivino sempre puntuali.
Dopo che la storia è stata rivelata dei media, il governo locale ha annunciato che affitterà in maniera del tutto gratuita una stanza al signor Xukang.
Finalmente. Ogni tanto il passaparola e la denuncia sociale via web porta i suoi frutti.