diredonna network
logo
Stai leggendo: Bicipiti come Braccio di Ferro ma senza forza. Il curioso caso di Arlindo

Da Chiara Ferragni a Mila Kunis: brutta bestia l'invidia dei frustrati

Giurarsi amore eterno con gli anelli con le impronte digitali

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Arriva la notte di San Giovanni: 6 riti per trovare l'amore e scoprire chi sposerai

Il rimedio giusto all'allergia da fieno? È... il gin tonic! Lo dice la scienza

Meryl Streep: "Ho giurato che non avrei chiesto mai soldi a un uomo"

Oroscopo dal 22 al 28 giugno - Come sopravvivere alle stelle

Eros e Marica hanno ben due anniversari di nozze e... doppia dedica social

20 anni di Friends: per festeggiare arriva la maratona 24 ore al giorno

Indossa queste borse e ti sembrerà di essere in un cartone animato

Bicipiti come Braccio di Ferro ma senza forza. Il curioso caso di Arlindo

Arlindo voleva essere l'uomo con i bicipiti più grandi del mondo. Nonostante sia riuscito nella sua impresa il suo caso è davvero curioso dato che non ha nessuna forza nelle braccia.
(foto:Web)
(foto:Web)

La storia di Arlindo De Souza è davvero particolare e sta facendo il giro del mondo.
L’uomo ha da sempre il sogno di avere dei bicipiti enormi come quelli di Braccio di Ferro e per ottenere questo risultato si è sottoposto per mesi a iniezioni a base di olio minerale e alcol.
Il sollevatore di pesi 43enne voleva diventare un bodybuilder da record, con i bicipiti più grandi del mondo. I muscoli hanno guadagnato sì incredibile volume ma nonostante le apparenze non hanno acquistato nessuna forza.

(foto:Web)
(foto:Web)

L’uomo voleva stupire gli altri sportivi che frequentano la palestra di Olinda, cittadina del nord est del Brasile. Secondo i media del Paese ci sarebbero diversi casi di sportivi che hanno ricorso allo stasso stratagemma per ottenere questi risultati.

I medici hanno immediatamente lanciando l’allarme, per paura che qualcuno potesse emulare la stupida idea di Arlindo: questo tipo di iniezioni portano alla formazione di ascessi e hanno effetti nefasti sul tessuto muscolare, provocando anche amputazione degli arti o la morte.
Tra le vittime ci sarebbe addirittura un amico stretto di Arlindo.