diredonna network
logo
Stai leggendo: L’Ospedale che trasforma le paure dei piccoli in fantastiche avventure

Vampiri energetici: come riconoscerli e imparare a difenderti da loro

"Quando me ne sarò andato": questo padre ha lasciato a suo figlio un messaggio lungo tutta una vita

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Dice basta a una dieta da 500 calorie, ma il web la insulta

Oroscopo dal 20 al 26 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Perché ho realizzato per la mia bambina una festa a tema... cacca"

La fitness blogger che ha deciso di non depilarsi: "Voglio essere di ispirazione per le altre donne"

Titanic: ma Jack poteva salvarsi sulla porta-zattera con Rose? Ecco la risposta

Vacanze di Pasqua: i 4 compiti di questo maestro elementare

L'Ospedale che trasforma le paure dei piccoli in fantastiche avventure

Il Presbyterian Morgan Stanley di New York è un ospedale davvero a prova di bambino. Per i piccoli pazienti infatti, l'ambiente è stato trasformato in un luogo ricco di fantasia e colore.
(foto:Web)

Il Presbyterian Morgan Stanley di New York è un ospedale magico, dove le paure dei piccoli pazienti vengono trasformate in fantastiche avventure grazie al design a prova di bambino.
La sala Tac è una nave dei pirati, quella di riabilitazione porta i piccoli nello spazio … e così via.
Un’idea davvero geniale che aiuta i pazienti a vivere con più serenità le visite in ospedale, un ambiente solitamente freddo e sterile anche nell’arredamento, che incute timore con il suo odore di igienizzante e le pareti bianche.

(foto:Web)

Le analisi si possono trasformare in piccole avventure e rendere il tutto più leggero, anche per le famiglie.
I pirati sono dolci animali con cappelli e orecchini in stile marinaresco, la stessa macchina per la tac è diventata una barca in legno con l’oblò. Un’idea davvero originale e molto sensibile nei confronti dei bambini.
Inutile sottolineare la felicità dei piccoli nell’affrontare le cure circondati, finalmente, da ambienti colorati.
Un’idea da copiare!