diredonna network
logo
Stai leggendo: Chanel colpisce ancora ma al supermarket

Equinozio di Primavera: perché era ieri e 5 rituali magici per godere dei suoi influssi

Per la serie orrori fashion: arrivano i Clear Knee Mom Jeans

Yamamay Sempre Perfetta 2017: capi, colori e novità. Scopritele con noi!

Harry Potter: ad agosto apre una VERA scuola per maghi

Questa campagna Zara ha fatto infuriare molte persone

Costumi Yamamay 2017: ecco un'anteprima della Summer Collection!

New entry in Grey's Anatomy 13. Jo è in pericolo?

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Chanel colpisce ancora ma al supermarket

Avete presente la catena della tracolla Chanel? Avreste mai pensato che potesse essere materiale per un cestino della spesa?
www.purseandco.com

Avete presente la tracolla della borsa 2.55 Chanel? La “classica” catena intrecciata con pelle, introdotta da Lagerfeld alla creazione di Coco? Avreste mai pensato che potesse essere materiale per un cestino della spesa?

Oh si! È successo davvero! Il visionario Karl Lagerfeld ha nuovamente colpito nel segno alla Paris fashion week appena terminata. È stata infatti presentata, in tale occasione, la collezione fall-winter 2014-15 firmata Chanel, ready to wear.

La location era uno shopping center vero e proprio, un supermercato studiato nei minimi dettagli, le modelle infatti passeggiavano tra carrelli e scaffali, banchi di frutta e casse. Ogni prodotto era realistico e targato Chanel, come ad esempio gli spaghettini o le bibite. La sfilata ha avuto un successo travolgente sui social, non tanto per i capi, per la loro innovazione e stravaganza, quanto per il mood dello show.  Mettereste pantaloncini su leggins? O scarpe da ginnastica a stivale con un vestito in tweed rosa? Poco si è detto in tal senso, ma l’advertising spontaneo del pubblico è stato incredibile.

La novità della Maison parigina è sicuramente il punto vita. Scolpito negli abiti, diventa centrale nei look, rendendo ancor più sottili le modelle che però non risultano rigide ma molto eleganti. Le scarpe sportive tornano dopo il debutto alla sfilata di haute couture. Si ripresenta quindi questa donna dinamica, idea rafforzata dalla passerella, luogo comune per comuni mortali, il make up molto naturale e l’hair styling (una coda con riga centrale e fronzoli non eccessivi sulla lunghezza). Le nuance accese dominano la scena ma non mancano i colori pastello ed i toni scuri, adagiati con maestria sul nero. Cappotti, giacche e tailleur non deludono e riportano in vita l’avanguardismo di Gabrielle Chanel insieme alle sue amate perle.

metro.co.uk