diredonna network
logo
Stai leggendo: Papa Francesco candidato per il premio nobel della Pace

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Come in "Ritorno al futuro": le scarpe che si allacciano da sole

"Streghe": è in arrivo un prequel della serie?

Pasta di sale: la ricetta ideale per creazioni e decorazioni fai da te

Papa Francesco candidato per il premio nobel della Pace

Papa Francesco è candidato per il premio Nobel della Pace. Il nuovo Papa, dopo un anno di operato, già convince tutto il mondo. Con lui altri nomi eccellenti e qualche polemica.
(foto:Web)

Papa Francesco, dopo solo un anno di operato, è tra i candidati al premio Nobel per la pace.
Insieme a lui, Vladimir Putin (e questa scelta lascia perplessi. Com’è possibile candidare al Nobel per la Pace un presidente che ha promulgato nella sua nazione una legge controversa che punisce qualsiasi atto di “propaganda” omosessuale?!), la talpa dell’Nsgate Edward Snowden e Malala Yousafzai, la giovane donna pakistana rimasta vittima di un attentato talebano per il suo impegno a favore dell’istruzione femminile.

In tutto i candidati sono 278 di cui 47 sono organizzazioni, come racconta il direttore dell’istituto Nobel ad Oslo, Geir Lundestad.

“I nomi dei candidati al premio Nobel per la pace restano confidenziali per 50 anni, non possiamo confermare i nomi circolati, potrebbe trattarsi di semplici voci”

ha riferito un portavoce della commissione, ma i rumors sembrano più che confermati.
La commissione si prenderà tutto l’anno per decidere, comunicando infine i vincitori a Oslo intorno al 10 ottobre.