diredonna network
logo
Stai leggendo: Papa Francesco candidato per il premio nobel della Pace

"Ieri mi ha detto che sono bellissima": la lettera della moglie malata al marito

Vampiri energetici: come riconoscerli e imparare a difenderti da loro

"Quando me ne sarò andato": questo padre ha lasciato a suo figlio un messaggio lungo tutta una vita

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Dice basta a una dieta da 500 calorie, ma il web la insulta

Oroscopo dal 20 al 26 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Perché ho realizzato per la mia bambina una festa a tema... cacca"

La fitness blogger che ha deciso di non depilarsi: "Voglio essere di ispirazione per le altre donne"

Titanic: ma Jack poteva salvarsi sulla porta-zattera con Rose? Ecco la risposta

Papa Francesco candidato per il premio nobel della Pace

Papa Francesco è candidato per il premio Nobel della Pace. Il nuovo Papa, dopo un anno di operato, già convince tutto il mondo. Con lui altri nomi eccellenti e qualche polemica.
(foto:Web)

Papa Francesco, dopo solo un anno di operato, è tra i candidati al premio Nobel per la pace.
Insieme a lui, Vladimir Putin (e questa scelta lascia perplessi. Com’è possibile candidare al Nobel per la Pace un presidente che ha promulgato nella sua nazione una legge controversa che punisce qualsiasi atto di “propaganda” omosessuale?!), la talpa dell’Nsgate Edward Snowden e Malala Yousafzai, la giovane donna pakistana rimasta vittima di un attentato talebano per il suo impegno a favore dell’istruzione femminile.

In tutto i candidati sono 278 di cui 47 sono organizzazioni, come racconta il direttore dell’istituto Nobel ad Oslo, Geir Lundestad.

“I nomi dei candidati al premio Nobel per la pace restano confidenziali per 50 anni, non possiamo confermare i nomi circolati, potrebbe trattarsi di semplici voci”

ha riferito un portavoce della commissione, ma i rumors sembrano più che confermati.
La commissione si prenderà tutto l’anno per decidere, comunicando infine i vincitori a Oslo intorno al 10 ottobre.