diredonna network
logo
Stai leggendo: Rissa a scuola: stavolta i bulli sono i genitori

Disneyland Paris è alla ricerca di... cattivi. Se lo sei, manda il tuo cv

Quei bambini perduti che, ogni anno, spariscono nel nulla

Quello che le influencer non ci dicevano (ma ora sono obbligate)

La Balena Felice e la Pink Whale contro Blue Whale, il gioco del suicidio social

Maturità: 6 trucchi per ricordare quello che si studia

"Ho lasciato che mia figlia cambiasse sesso a 4 anni e ne sono felice": la storia di Kai e di mamma Kimberly

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Cristian Fernandez: il bambino che rischia l'ergastolo

Maturità 2017, ecco le date degli esami e cosa c'è da sapere

Tenta il suicidio l'ex che ha sfigurato Gessica Notaro con l'acido

Rissa a scuola: stavolta i bulli sono i genitori

In una scuola media romana due coppie di genitori vengono alle mani per difendere le proprie figlie. Quando il bullismo si tramanda da figli a genitori.
Rissa a scuola: stavolta i bulli sono i genitori.

Eravamo rimasti con negli occhi le immagini del pestaggio nel cortile di una scuola di Bollate e a pochi giorni siamo ancora a raccontarvi un episodio di bullismo.

Roma: una ragazzina è perseguitata da una compagna di scuola e se ne lamenta con i genitori che decidono di prendere la situazione in mano e si recano a scuola per denunciare il caso al preside e trovare una soluzione che possa portare la figlia a tornare a scuola con tranquillità.

Una volta giunti a scuola, però, si imbattono proprio nella ragazzina che “tormenta” la figlia e nella madre di questa.

Scatta la rissa. Il padre aggredisce verbalmente la bulletta che risponde a tono. Gli animi si scaldano fino a quando si alzano le mani e l’uomo aggredisce la ragazzina provocandole lesioni giudicate guaribili in pochi giorni.

Già fermandoci a questo stadio del racconto la situazione è abbastanza grave ma non è finita qui.

Alla “festa” si è presto aggiunto anche il padre della ragazza aggredita che ha deciso di risolvere il tutto a colpi di ascia. Ha infatti impugnato l’arma, estraendola dall’auto, e si è diretto verso l’altro papà deciso a farsi giustizia.

Il tutto è finito, per fortuna, senza altri feriti e con una vetrata rotta.

Ovviamente i genitori (tutti e 4) sono finiti in tribunale con varie accuse che vanno dalle minacce al danneggiamento.

Quando si dice dare il buon esempio!!! VERGOGNA!