diredonna network
logo
Stai leggendo: C’era una volta Maya (e il giorno di San Valentino)

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Arriva la notte di San Giovanni: 6 riti per trovare l'amore e scoprire chi sposerai

Il rimedio giusto all'allergia da fieno? È... il gin tonic! Lo dice la scienza

Meryl Streep: "Ho giurato che non avrei chiesto mai soldi a un uomo"

Oroscopo dal 22 al 28 giugno - Come sopravvivere alle stelle

Eros e Marica hanno ben due anniversari di nozze e... doppia dedica social

20 anni di Friends: per festeggiare arriva la maratona 24 ore al giorno

Indossa queste borse e ti sembrerà di essere in un cartone animato

Quando ti rendi conto perché i ray-ban si chiamano ray-ban

L'altro Middleton: il fratello di Kate e Pippa fa il lavoro... più dolce del mondo!

C'era una volta Maya (e il giorno di San Valentino)

Tutte le donne si sa, hanno un'innata vena romantica che esplode alla vista del giorno 14 Febbraio sul calendario...Sarà così anche per la nostra stramba protagonista?
julvett.deviantart.com
julvett.deviantart.com

Maya è una ragazza come tante ma come poche odia le smancerie.
Solitamente ai messaggi dolci e struggenti del suo Davide (l’impareggiabile fidanzato in corsa per la Santità) risponde con faccette disgustate o frasi così apatiche da lasciare senza parole anche il più tenero dei romanticoni.
Quando lui cerca di baciarla in pubblico lei si scansa con aria minacciosa e guai ricordarle che “è bellissima” Davide già sa che potrebbe non sopravvivere alla serata.
Ma c’è un giorno dell’anno in cui Maya depone le armi e si veste di romanticismo: il giorno di San Valentino.
Lei non ama fare regali stratosferici ne’ dichiarare amore eterno; semplicemente , si civilizza e si sveste dei panni da fidanzata acida che la contraddistinguono per tutto l’anno indossando un innato spirito romanticamente sdolcinato.
Ci fu un anno in cui per l’occasione, cucinò addirittura tutto il giorno per il suo amore il quale ringraziò per il lauto pasto facendosi venire un’indigestione con i fiocchi e contro fiocchi.
Fu un attimo a trasformare così una serata romantica in una corsa al gabinetto ininterrotta che tenne occupato il povero Davide tutta la notte.
Quest’anno però Maya ha buoni propositi. Ha ordinato del cibo leggero e (soprattutto) già pronto e ha deposto il suo pungente cinismo facendo emergere tutto ciò che di tenero possiede: un paio d’occhi che a prima vista sembrerebbero trasmettere solo tanta dolcezza.
Ha comprato anche un vestito nuovo per l’occasione e si è riproposta più volte nella testa di contenere i suoi modi da scaricatrice di porto.
Ce la farà il nostro Davide a sopravvivere alla serata più zuccherosa dell’anno?
E soprattutto, con tutte le candele che Maya ha deciso di spargere per la casa, ce la faranno i nostri eroi a non scatenare un incendio?!