diredonna network
logo
Stai leggendo: C’era una volta Maya (e il giorno di San Valentino)

Oroscopo dal 19 al 25 gennaio 2017- Come sopravvivere alle stelle

Chiara Ferragni è incinta! Lo scherzo di Fedez alla "suocera" in un video

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

C'era una volta Maya (e il giorno di San Valentino)

Tutte le donne si sa, hanno un'innata vena romantica che esplode alla vista del giorno 14 Febbraio sul calendario...Sarà così anche per la nostra stramba protagonista?
julvett.deviantart.com

Maya è una ragazza come tante ma come poche odia le smancerie.
Solitamente ai messaggi dolci e struggenti del suo Davide (l’impareggiabile fidanzato in corsa per la Santità) risponde con faccette disgustate o frasi così apatiche da lasciare senza parole anche il più tenero dei romanticoni.
Quando lui cerca di baciarla in pubblico lei si scansa con aria minacciosa e guai ricordarle che “è bellissima” Davide già sa che potrebbe non sopravvivere alla serata.
Ma c’è un giorno dell’anno in cui Maya depone le armi e si veste di romanticismo: il giorno di San Valentino.
Lei non ama fare regali stratosferici ne’ dichiarare amore eterno; semplicemente , si civilizza e si sveste dei panni da fidanzata acida che la contraddistinguono per tutto l’anno indossando un innato spirito romanticamente sdolcinato.
Ci fu un anno in cui per l’occasione, cucinò addirittura tutto il giorno per il suo amore il quale ringraziò per il lauto pasto facendosi venire un’indigestione con i fiocchi e contro fiocchi.
Fu un attimo a trasformare così una serata romantica in una corsa al gabinetto ininterrotta che tenne occupato il povero Davide tutta la notte.
Quest’anno però Maya ha buoni propositi. Ha ordinato del cibo leggero e (soprattutto) già pronto e ha deposto il suo pungente cinismo facendo emergere tutto ciò che di tenero possiede: un paio d’occhi che a prima vista sembrerebbero trasmettere solo tanta dolcezza.
Ha comprato anche un vestito nuovo per l’occasione e si è riproposta più volte nella testa di contenere i suoi modi da scaricatrice di porto.
Ce la farà il nostro Davide a sopravvivere alla serata più zuccherosa dell’anno?
E soprattutto, con tutte le candele che Maya ha deciso di spargere per la casa, ce la faranno i nostri eroi a non scatenare un incendio?!