diredonna network
logo
Stai leggendo: Vacanza perfetta: i consigli per non sbagliare!

10 luoghi misteriosi da non perdere in Italia

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

Inchiesta choc: "Ecco chi sono gli oltre 200 religiosi pedofili in Italia" che continuano a fare i preti

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

I tweet scioccanti dell'ex ragazzo della terza C

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Grey's Anatomy: nuove stagioni già in programma?

Vacanza perfetta: i consigli per non sbagliare!

Mare, monti, località estere, campeggio, inter-rail... tutti si lamentano per il caldo soffocante ma comunque resistono imperterriti perché la magia dell'essere in vacanza ripaga!
Sia che si tratti di una vacanza in un posto nuovo e con una comitiva nuova, sia che si tratti della solita vacanza nel solito posto.

Attenzione però… gli inconvenienti vi seguono ovunque e anno dopo anno possiamo imparare dai nostri sbagli!

Le solite vacanze

Il solito posto, soliti parenti, soliti amici… solite vacanze insomma ma sono pur sempre vacanze!

Ed infatti gli affezionati a questa formula sono tantissimi, soprattutto ora che la crisi economica ha rovinato i piani di tanti italiani.

Ma come consiglia un famoso detto “mai abbandonare la via vecchia” ed infatti sono vacanze all’insegna di sani valori come quelli dell’amicizia o della famiglia ed anno dopo anno ci propongono comunque sempre nuove esperienze!

E perché?! Siete certi che anno dopo anno non ci siano nuovi posti da scoprire o nuove persone da conoscere?

Ricordatevi che nessuna vacanza nello stesso posto può essere uguale a quella dell’anno precedente e la particolarità è fatta proprio dalle persone che la vivono!

Le vacanze “nuove”

Complimenti a chi è riuscito ad organizzare una vacanza in una località mai visitata ed a giudicare dalle mail dei nostri lettori è una esperienza che ci insegna tantissimo!

Primo fra tutti: ricaricare il cellulare prima di andare all’estero! Potreste infatti dover pagare costi più elevati che in Italia, oltre alla difficoltà nel trovare le ricariche del vostro gestore.

Il credito serve soprattutto perché ricevere telefonate all’estero infatti non comporta un costo solo per il chiamante ma anche per il ricevente! Il chiamante paga la tariffa fino al confine ed il ricevente paga la differenza estera.

Sempre in tema di telefonia, controllate sempre i costi del vostro operatore telefonico per le chiamate all’estero… non si spende come in Italia e potreste trovarvi il credito prosciugato!

Attenzione anche per gli affezionati della trasmissione dati continua: leggete il manuale del vostro telefono e ricordatevi di disattivare questa funzione poiché all’estero il traffico roaming può essere tassato anche 10 volte più che in Italia.

Discorso uguale per tutti coloro che hanno un cellulare con GPS. Spesso la trasmissione dati include un servizio A-GPS quindi continua ad essere attiva anche per ottimizzare il rilevamento della posizione e voi pagate!

Superato il problema telefonino, un altro aspetto cui fare attenzione è quello economico: soprattutto se si condividono spazi (appartamenti, residence, campeggio) e attività con gli amici è consigliabile creare una cassa comune.

Una scelta molto saggia, soprattutto se decidete di affidarla al meno distratto ed al più preciso e corretto. Eviterete così tutti i fastidi derivanti dai calcoli delle spese in comune, dalle discussioni tra creditori e debitori, da somme restituite ma dimenticate ecc ecc.

Anche le amicizie più durature possono essere rovinate da questioni economiche!

Ricordatevi poi di decidere insieme la spesa da effettuare e di richiedere se ci sono esigenze particolari! Anche se ci si conosce da anni magari i gusti, le intolleranze o le allergie possono non essere mai stati oggetto di discorsi comuni.

L’ideale sarebbe offrire a tutti una vacanza spensierata e divertente, anche facendo attenzione a questi piccoli particolari.

Inoltre, in vacanza non dimenticate mai le medicine! Mettetevi seduti e concentrati e stabilite una lista di farmaci di prima necessità. Non solo per chi è affetto da malattie come il diabete o l’asma (per cui il portarsi appresso i farmaci è routine) ma pensate anche ad un possibile mal di testa, una indigestione o la dissenteria tipica dei paesi come l’Egitto.

Reperire farmaci all’estero non è impossibile ma sicuramente scomodo considerato la difficoltà della lingua, la possibilità che abbiano nomi diversi o anche la reperibilità di medici di guardia o farmacie.

E il bagaglio? Chi di voi non ha mai avuto una disavventura con le valigie?

E’ impossibile evitare le vicissitudini che potrebbero capitarci nei vari aeroporti sparsi nel mondo ma possiamo utilizzare alcuni accorgimenti: controllate il peso del vostro bagaglio e le norme della compagnia con cui viaggiate. Eviterete di avere brutte sorprese di sovrattassa al check-in!

Lasciate ori e preziosi a casa, come anche oggetti a cui siete particolarmente affezionati. Dovrete sforzarvi di farne a meno ma eviterete il dispiacere causato dalla loro perdita o smarrimento dovuti ad inadempienze di altri.

E se viaggiate autonomamente con gli amici: siate altruisti! Portatevi un bagaglio adeguato considerato che gli spazi dei mezzi con cui viaggiate sono da dividere tra tutti. E anche viaggiare comodi deve essere un obiettivo delle vacanze.

Soprattutto quando si visitano luoghi esotici, un’altra buona regola è rimanere vicini al gruppo.

Per aumentare la sicurezza di tutti cercate di stare sempre insieme o anche in due, l’importante è che il gruppo conosca gli eventuali spostamenti di tutti i componenti.

Troppi casi di cronaca nera ci ricordano l’importanza questa regola fondamentale!

Da non dimenticare poi le creme solari pre e post abbronzatura: una insolazione in vacanza non è da consigliare a nessuno!

Infine, ma non meno importante, se partite in gruppo siate ragionevoli, condividete gli obiettivi della vacanza, evitate di far valere i vostri punti di vista a tutti i costi con inutili prese di posizione e cercate di mediare.

Tra amici, il compromesso è essenziale per garantire a tutti un clima disteso, rispettoso e soprattutto adatto a godersi una bella vacanza e ricaricarsi per il lungo inverno!!

Ho dimenticato qualcosa? 🙂

Dott.ssa Cristina Colantuono