diredonna network
logo
Stai leggendo: La Cassazione: figli maggiorenni mantenuti solo se lo meritano

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Come in "Ritorno al futuro": le scarpe che si allacciano da sole

"Streghe": è in arrivo un prequel della serie?

Pasta di sale: la ricetta ideale per creazioni e decorazioni fai da te

La Cassazione: figli maggiorenni mantenuti solo se lo meritano

La Cassazione ha deciso: i figli potranno essere mantenuti dopo la maggior età, solo se lo meritano.
(foto:Web)

Si è sempre pensato, soprattutto in Italia, che i figli devono essere mantenuti finché non escono di casa diventando completamente (o quasi) autosufficienti.
La Cassazione però ha deciso che un figlio deve essere mantenuto solo se davvero meritevole di certe attenzioni. La Suprema Corte per evidenziare questa nuova regola fa degli esempi concreti:
“un assegno versato direttamente a un figlio in preda al vizio del gioco d’azzardo è contrario allo spirito della norma”.

Una sentenza che fa discutere, ma che forse potrebbe aiutare gli italiani ad uscire dal ruolo di “mammoni” del mondo.
Il Palazzaccio ha emesso la sentenza riferendosi al caso di un ventenne, figlio di una coppia separata di professionisti facoltosi di Roma, cui era stato accordato un assegno di ben 700 euro al mese comprese le spese extra, solo perchè il ragazzo frequentava l’università. La Suprema Corte ha poi colto l’occasione per ricordare come, un versamento del genere, da parte di un genitore, deve “tendere ad assicurare l’autonomia del figlio maggiorenne nella selezione e nella cura dei propri interessi purché meritevoli di tutela”.

Questa decisione rivoluzionerà il modo di vivere dei giovani italiani, o le mamme tricolore difenderanno sempre i figli ritenendoli meritevoli delle loro premurose cure e dei loro soldi?!