diredonna network
logo
Stai leggendo: Tutte le scuse di una donna per fare shopping!

Assomigliamo ai nostri nomi: uno studio lo dimostra

I riti e i significati del matrimonio indiano: l'amore è sempre combinato?

Come pulire la lavatrice: 4 rimedi fai da te super efficaci

Da "scopa di più" a "Una signorina non...": le frasi sessiste che diciamo ogni giorno

Andrea Pace, la lettera della sorella per dire addio al piccolo Masterchef Junior

Esperimento: "Vi raccontiamo come è facile fingersi una star di Instagram e farsi pagare dai brand"

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

L'uomo affida messaggi d'amore in bottiglia al mare: va a finire così

Shannen Doherty, selfie con i capelli: "Mi sento di nuovo donna"

Tutte le scuse di una donna per fare shopping!

Quali sono le scuse più utilizzate per fare shopping?!Una ricerca europea evidenzia che siamo tutti uguali, donne e uomini.
Tutte le scuse di una donna per fare shopping!

Le donne amano lo shopping, e spesso pur di concedersi quel qualcosa in più, cercano di giustificare le loro spese.
Una ricerca condotta in Europa da vente-privee-com, leader mondiale nel settore delle vendite-evento online, ha stilato la classifica delle scuse più comuni usate dalle donne per giustificare lo shopping.
“Non ho niente da mettermi”
“Era un vero affare!”
“Devo tirarmi su di morale!”
“Lo shopping è il mio unico vizio”… sono le prime quattro giustificazioni femminili davanti a spese superflue.
Le più geniali sono sicuramente “È colpa della gravidanza” oppure “Lo faccio per far girare l’economia”.

La ricerca è stata condotta su un campione di oltre 110 persone di età compresa tra i 25 e 49 anni, in Francia, Spagna, Germania, Italia, Austria, Belgio e Paesi Bassi.
Le donne amano lo shopping e amano farlo aldilà della crisi.
Anche l’uomo, anno dopo anno, si lascia andare a spese inutili, forse per affrontare a cuore più leggero i problemi di ogni giorno.
La caccia al prezzo vantaggioso è facilitata, inoltre, dalla diffusione dell’e-commerce e anche dagli smartphone e applicazioni varie.
Lo shopping è amato soprattutto in Spagna e in Belgio.
Seguono a ruota la Francia, i Paesi Bassi, l’Italia, la Germania e l’Austria.