diredonna network
logo
Stai leggendo: Kristina, la donna con le labbra più grandi del mondo

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Arriva la notte di San Giovanni: 6 riti per trovare l'amore e scoprire chi sposerai

Il rimedio giusto all'allergia da fieno? È... il gin tonic! Lo dice la scienza

Meryl Streep: "Ho giurato che non avrei chiesto mai soldi a un uomo"

Oroscopo dal 22 al 28 giugno - Come sopravvivere alle stelle

Eros e Marica hanno ben due anniversari di nozze e... doppia dedica social

20 anni di Friends: per festeggiare arriva la maratona 24 ore al giorno

Indossa queste borse e ti sembrerà di essere in un cartone animato

Quando ti rendi conto perché i ray-ban si chiamano ray-ban

L'altro Middleton: il fratello di Kate e Pippa fa il lavoro... più dolce del mondo!

Kristina, la donna con le labbra più grandi del mondo

Kristina è la donna con le labbra più grandi del mondo.Ossessionata dalla chirurgia si è trasformata per somigliare a Jessica Rabbit.
(foto:Web)
(foto:Web)

 

Kristina Rei è una donna da Guinness dei primati: la giovane infatti, fin da bambina, aveva come grande obiettivo quello di somigliare il più possibile a Jessica Rabbit, la sua icona di bellezza per eccellenza.
Attraverso centinaia di iniezioni al silicone, la prima quando aveva solo diciassette anni, e oltre 5mila euro spesi, Kristina è riuscita a diventare la donna con le labbra più grandi del mondo.

(foto:Web)
(foto:Web)

Nonostante ciò, l’ossessione per le sue labbra è talmente forte che Kristina non ha nessuna intenzione di smettere con gli interventi.
Si sente vittima, secondo sua stessa ammissione, di una vera e propria dipendenza dalla chirurgia estetica.

“Penso di avere un aspetto fantastico che mi rende felice. A volte, chi non mi conosce e m’incontra per strada mi chiama ‘grandi labbra’, ma a me non interessa. Voglio andare avanti, aumentando il seno e forse ritoccando anche il naso”.

Scioccante.
Ma chi siamo noi per giudicare?
Non è il primo caso di una chirurgia folle.