diredonna network
logo
Stai leggendo: “Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

"Riposa in pace. So che verrai a cercarmi...", le parole della moglie a Chris Cornell

Perché la fine di un'amicizia è peggio della fine di un amore

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Spora, ecco il mio viso dopo l'incidente: "Questa sono io e la perfezione non esiste"

15 migliori idee per feste a tema diverse dal solito

Terapie di "riorientamento sessuale": "Ecco come si possono curare i gay"

Troppo grassa per Louis Vuitton, ma la modella non ci sta: ecco come ha risposto su Facebook

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Secondo il grafico Quartz, i giovani slovacchi, bulgari, greci, maltesi e italiani sono quelli che restano a vivere con i genitori anche dopo i trent’anni. Popoli di mammoni o tutta colpa della crisi?
“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

In quali Paesi i ragazzi dai 24 ai 34 anni vivono ancora con mamma e papà? Secondo il grafico pubblicato da Quartz, Slovacchia, Bulgaria, Grecia, Malta e Italia sono in cima alla lista con – rispettivamente – il 56.6%, 52.8%, 51.6%, 48.9%, 46.6% di giovani che scelgono di restare in casa con i propri genitori. Dati di per sé già preoccupanti ma che diventano allarmanti se paragonati all’impercettibile 1.8% della Danimarca!

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Ma perché i giovani d’oggi non lasciano il rassicurante nido famigliare?  Sono tutti mammoni incalliti oppure sono, in un certo senso, “costretti” dalle circostanze? In effetti, parlando in particolare di “casa nostra”, gli italiani sono riconosciuti in tutto il mondo come un popolo di mammoni che difficilmente scelgono di andare a vivere da soli ma la crisi di certo non ha agevolato le cose! Il lavoro non c’è o, comunque, è precario ed è diventato davvero complicato sostenere i costi di un affitto – perché ottenere un mutuo e comprare casa è quasi un’utopia! – delle bollette da pagare, e di tutte le altre spese necessarie, almeno, alla sopravvivenza!

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Secondo un grafico pubblicato dalla Treccani, in Europa abbiamo redditi più bassi degli spagnoli o dei francesi ma un costo della vita che sfiora quello altissimo della Svezia. Per gli italiani, sopravvivere significa spendere quasi il doppio rispetto ad una famiglia di Berlino o Madrid!

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Sempre secondo il grafico Quartz, la situazione è peggiorata rispetto agli ultimi cinque anni: in Italia vive con i genitori l’1,5% in più dei giovani e nel Regno Unito il 2% in più (addirittura 670 mila in più rispetto al 21% di vent’anni fa, per quanto riguarda il Regno Unito). E voi? Vivete da soli o ancora con mamma e papà?