diredonna network
logo
Stai leggendo: “Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Scopri quali parole sono state inventate nell'anno in cui sei nato

Perché quando "ti senti osservato" in genere è vero

Le cicatrici di Francia Raisa che ha donato il rene a Selena Gomez

Ignazio Moser svela il suo curriculum di donne (con voti) al GF Vip

Congo, il destino dei bambini stregoni violentati e bruciati vivi

Nel Paese dove le donne si offendono se le chiami "casalinghe"

È arrivato Sleeping River Island, il cappotto da divano per l'inverno

L'incidente di Noah Hathaway, il bambino guerriero de La Storia Infinita

La ragazza che salvò il soldato. Lui: "Non ho mai smesso di cercarti"

Arabia Saudita: "Le donne non possono guidare perché hanno un quarto di cervello"

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Secondo il grafico Quartz, i giovani slovacchi, bulgari, greci, maltesi e italiani sono quelli che restano a vivere con i genitori anche dopo i trent’anni. Popoli di mammoni o tutta colpa della crisi?
“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

In quali Paesi i ragazzi dai 24 ai 34 anni vivono ancora con mamma e papà? Secondo il grafico pubblicato da Quartz, Slovacchia, Bulgaria, Grecia, Malta e Italia sono in cima alla lista con – rispettivamente – il 56.6%, 52.8%, 51.6%, 48.9%, 46.6% di giovani che scelgono di restare in casa con i propri genitori. Dati di per sé già preoccupanti ma che diventano allarmanti se paragonati all’impercettibile 1.8% della Danimarca!

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Ma perché i giovani d’oggi non lasciano il rassicurante nido famigliare?  Sono tutti mammoni incalliti oppure sono, in un certo senso, “costretti” dalle circostanze? In effetti, parlando in particolare di “casa nostra”, gli italiani sono riconosciuti in tutto il mondo come un popolo di mammoni che difficilmente scelgono di andare a vivere da soli ma la crisi di certo non ha agevolato le cose! Il lavoro non c’è o, comunque, è precario ed è diventato davvero complicato sostenere i costi di un affitto – perché ottenere un mutuo e comprare casa è quasi un’utopia! – delle bollette da pagare, e di tutte le altre spese necessarie, almeno, alla sopravvivenza!

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Secondo un grafico pubblicato dalla Treccani, in Europa abbiamo redditi più bassi degli spagnoli o dei francesi ma un costo della vita che sfiora quello altissimo della Svezia. Per gli italiani, sopravvivere significa spendere quasi il doppio rispetto ad una famiglia di Berlino o Madrid!

“Resto a casa con mamma e papà!”: in quale Paese viene detto di più?

Sempre secondo il grafico Quartz, la situazione è peggiorata rispetto agli ultimi cinque anni: in Italia vive con i genitori l’1,5% in più dei giovani e nel Regno Unito il 2% in più (addirittura 670 mila in più rispetto al 21% di vent’anni fa, per quanto riguarda il Regno Unito). E voi? Vivete da soli o ancora con mamma e papà?