diredonna network
logo
Stai leggendo: Grammy Awards 2014: ecco la lista completa di tutti i premi

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Una mamma per amica: dopo quel "Sono incinta" nuovo revival in arrivo?

Grey's Anatomy, 13esima stagione: finalmente le nuove puntate! Da dove si riparte

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Grammy Awards 2014: ecco la lista completa di tutti i premi

Grammy Awards 2014: ecco la lista completa di tutti i vincitori.
(foto:Web)

Staple Center, Los Angeles-

Poche ora fa si è conclusa la cerimonia di premiazione dei Grammy Awards 2014,  “gli oscar della musica”. L’evento ha sicuramente una portata mondiale, così come i suoi ospiti.

Macklemore & Ryan Lewis fin da subito sono stati segnati come i favoriti della serata, ma sono stati i Duft Punk ad avere la meglio. La Recording Academy, l’associazione di artisti e operatori dell’industria musicale statunitense che organizza l’evento, ha reso nota la lista dei performer e tra tutti, i nomi che maggiormente spiccavano sono stati quelli degli unici due Beatles ancora in vita: Paul McCartney e Ringo Starr, riuniti sul palco a 50 anni di distanza dalla prima apparizione a stelle e strisce degli “scarafaggi”.

Re e regina della serata sicuramente Beyoncè e il marito Jay Z. Lei, provocante e bellissima, seduta su una sedia stile cabaret, ha intonato “Drunk in love” con una coreografia che ha lasciato senza fiato, per essere poi raggiunta dal marito (e indiscusso numero 1 della scena hip hop mondiale).

Ecco la lista completa di tutti i premi.

D’accordo su alcuni aspetti, meno su altri, ma in fondo, de gustibus… 

 

Record of the year: Get Lucky, Daft Punk and Pharrell Williams
Album of the year: Random Access Memories, Daft Punk
Song of the year: Royals, Lorde
New Artist: Macklemore & Ryan Lewis
Pop solo performance: Royals, Lorde
Pop duo/group performance: Get Lucky, Daft Punk and Pharrell Williams
Pop Vocal Album: Unorthodox Jukebox, Bruno Mars
Dance Recording: Clarity, Zedd featuring Foxes
Dance/Electronica Album: Random Access Memories, Daft Punk
Traditional pop vocal album: To be loved, Michael Bublé
Rock Performance: Radioactive, Imagine Dragons
Metal Performance: God Is Dead?, Black Sabbath
Rock Song: Cut Me Some Slack (Dave Grohl, Paul McCartney, Krist Novoselic and Pat Smear)
Rock Album: Celebration Day, Led Zeppelin
Alternative Music Album: Modern Vampires of the City, Vampire Weekend
R&B Performance: Something, Snarky Puppy with Lalah Hathaway
Traditional R&B Performance: Please Come Home, Gary Clark Jr.
R&B Song: Pusher Love Girl (Justin Timberlake)
Urban Contemporary Album: Unapologetic, Rihanna
R&B Album: Girl On Fire, Alicia Keys
Rap Performance: Thrift Shop, Macklemore & Ryan Lewis featuring Wanz
Rap/Sung Collaboration: Holy Grail, Jay Z featuring Justin Timberlake
Rap Song: Thrift Shop (Macklemore & Ryan Lewis featuring Wanz)
Rap Album: The Heist, Macklemore & Ryan Lewis
Country Solo Performance: Wagon Wheel, Darius Rucker
Country Duo/Group Performance: From This Valley, The Civil Wars
Country Song: Merry Go ‘Round (Kacey Musgraves)
Country Album: Same Trailer Different Park, Kacey Musgraves
Producer (Non-Classical): Pharrell Williams
Comedy Album: Calm Down Gurrl, Kathy Griffin
Musical theater album: Kinky Boots