diredonna network
logo
Stai leggendo: Grammy Awards 2014: ecco la lista completa di tutti i premi

Pappa e Ciccia sta per tornare con una nuova stagione e sì, ci sono tutti

Non c'è pace per i fan di Grey's Anatomy: Shonda Rhimes colpisce ancora!

"Riposa in pace. So che verrai a cercarmi...", le parole della moglie a Chris Cornell

Perché la fine di un'amicizia è peggio della fine di un amore

Disneyland Paris è alla ricerca di... cattivi. Se lo sei, manda il tuo cv

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Quei bambini perduti che, ogni anno, spariscono nel nulla

Jeggings: cosa sono, come indossarli e i modelli di tendenza

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Grammy Awards 2014: ecco la lista completa di tutti i premi

Grammy Awards 2014: ecco la lista completa di tutti i vincitori.
(foto:Web)
(foto:Web)

Staple Center, Los Angeles-

Poche ora fa si è conclusa la cerimonia di premiazione dei Grammy Awards 2014,  “gli oscar della musica”. L’evento ha sicuramente una portata mondiale, così come i suoi ospiti.

Macklemore & Ryan Lewis fin da subito sono stati segnati come i favoriti della serata, ma sono stati i Duft Punk ad avere la meglio. La Recording Academy, l’associazione di artisti e operatori dell’industria musicale statunitense che organizza l’evento, ha reso nota la lista dei performer e tra tutti, i nomi che maggiormente spiccavano sono stati quelli degli unici due Beatles ancora in vita: Paul McCartney e Ringo Starr, riuniti sul palco a 50 anni di distanza dalla prima apparizione a stelle e strisce degli “scarafaggi”.

Re e regina della serata sicuramente Beyoncè e il marito Jay Z. Lei, provocante e bellissima, seduta su una sedia stile cabaret, ha intonato “Drunk in love” con una coreografia che ha lasciato senza fiato, per essere poi raggiunta dal marito (e indiscusso numero 1 della scena hip hop mondiale).

Ecco la lista completa di tutti i premi.

D’accordo su alcuni aspetti, meno su altri, ma in fondo, de gustibus… 

 

Record of the year: Get Lucky, Daft Punk and Pharrell Williams
Album of the year: Random Access Memories, Daft Punk
Song of the year: Royals, Lorde
New Artist: Macklemore & Ryan Lewis
Pop solo performance: Royals, Lorde
Pop duo/group performance: Get Lucky, Daft Punk and Pharrell Williams
Pop Vocal Album: Unorthodox Jukebox, Bruno Mars
Dance Recording: Clarity, Zedd featuring Foxes
Dance/Electronica Album: Random Access Memories, Daft Punk
Traditional pop vocal album: To be loved, Michael Bublé
Rock Performance: Radioactive, Imagine Dragons
Metal Performance: God Is Dead?, Black Sabbath
Rock Song: Cut Me Some Slack (Dave Grohl, Paul McCartney, Krist Novoselic and Pat Smear)
Rock Album: Celebration Day, Led Zeppelin
Alternative Music Album: Modern Vampires of the City, Vampire Weekend
R&B Performance: Something, Snarky Puppy with Lalah Hathaway
Traditional R&B Performance: Please Come Home, Gary Clark Jr.
R&B Song: Pusher Love Girl (Justin Timberlake)
Urban Contemporary Album: Unapologetic, Rihanna
R&B Album: Girl On Fire, Alicia Keys
Rap Performance: Thrift Shop, Macklemore & Ryan Lewis featuring Wanz
Rap/Sung Collaboration: Holy Grail, Jay Z featuring Justin Timberlake
Rap Song: Thrift Shop (Macklemore & Ryan Lewis featuring Wanz)
Rap Album: The Heist, Macklemore & Ryan Lewis
Country Solo Performance: Wagon Wheel, Darius Rucker
Country Duo/Group Performance: From This Valley, The Civil Wars
Country Song: Merry Go ‘Round (Kacey Musgraves)
Country Album: Same Trailer Different Park, Kacey Musgraves
Producer (Non-Classical): Pharrell Williams
Comedy Album: Calm Down Gurrl, Kathy Griffin
Musical theater album: Kinky Boots