diredonna network
logo
Stai leggendo: Povia e i terremoti: “Siamo in 7miliardi che si muovono ogni giorno”.

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Charli, la modella mostra la cellulite: "Non me ne vergogno"

Oroscopo dal 13 al 19 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Occhi al cielo: arrivano la luna rosa e la cometa verde

Omicidio di identità: "Sfregiare con l'acido è uccidere"

Come Mowgli: la vera storia della bimba allevata dalle scimmie nella foresta

Povia e i terremoti: "Siamo in 7miliardi che si muovono ogni giorno".

Povia: " I terremoti? Pensateci bene, siamo in 7 miliardi di persone che si muovono ogni giorno!"
(foto:Web)

Vi ricordate di Povia?!
Il cantante diventato famoso con il tormentone “I bambini fanno ooooh”?!
Ecco. Povia ha un’interessante teoria sui terremoti.
“La terra è in continuo movimento naturale, ci sono scosse di assestamento, etc, ma la terra è anche popolata da 7 miliardi di persone che si muovono. E questa potrebbe essere un’altra causa”.

Lo scrive Povia, con convinzione, sulla sua pagina facebook. Nessuna pretesa nelle sue parole, ma comunque un’idea alquanto bizzarra e assurda, comprensibile solo se esternata da un bambino di 4 anni che cerca di spiegarsi le stranezze del mondo, senza avere nessuna conoscenza.
Ma Povia di anni ne ha 41, e l’ABC di come funziona il mondo dovrebbe conoscerlo.

Durante la trasmissione in diretta streaming su Radiopovia, un fan del cantante raccontava le sue preoccupazioni un po’ complottiste: esperimenti militari in mare, test nucleari sotto l’Appennino, la previsione di un terremoto in Campania. Il cantautore risponde senza dare sicurezze, troppe cose non tornano, come i test nucleari a 1000metri sotto L’Aquila.
Poi però Povia ha provato a calcolare cosa succederebbe se i 7miliardi di esseri umani saltassero insieme tutti nello stesso momento.
Sulla Terra regnerebbe una gran confusione, già.