diredonna network
logo
Stai leggendo: Povia e i terremoti: “Siamo in 7miliardi che si muovono ogni giorno”.

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Quella rabbia al volante che uccide sempre più spesso

Gianna Nannini sposa la compagna e se ne va: "L'Italia non mi tutela come mamma"

Povia e i terremoti: "Siamo in 7miliardi che si muovono ogni giorno".

Povia: " I terremoti? Pensateci bene, siamo in 7 miliardi di persone che si muovono ogni giorno!"
(foto:Web)
(foto:Web)

Vi ricordate di Povia?!
Il cantante diventato famoso con il tormentone “I bambini fanno ooooh”?!
Ecco. Povia ha un’interessante teoria sui terremoti.
“La terra è in continuo movimento naturale, ci sono scosse di assestamento, etc, ma la terra è anche popolata da 7 miliardi di persone che si muovono. E questa potrebbe essere un’altra causa”.

Lo scrive Povia, con convinzione, sulla sua pagina facebook. Nessuna pretesa nelle sue parole, ma comunque un’idea alquanto bizzarra e assurda, comprensibile solo se esternata da un bambino di 4 anni che cerca di spiegarsi le stranezze del mondo, senza avere nessuna conoscenza.
Ma Povia di anni ne ha 41, e l’ABC di come funziona il mondo dovrebbe conoscerlo.

Durante la trasmissione in diretta streaming su Radiopovia, un fan del cantante raccontava le sue preoccupazioni un po’ complottiste: esperimenti militari in mare, test nucleari sotto l’Appennino, la previsione di un terremoto in Campania. Il cantautore risponde senza dare sicurezze, troppe cose non tornano, come i test nucleari a 1000metri sotto L’Aquila.
Poi però Povia ha provato a calcolare cosa succederebbe se i 7miliardi di esseri umani saltassero insieme tutti nello stesso momento.
Sulla Terra regnerebbe una gran confusione, già.