diredonna network
logo
Stai leggendo: Buon Compleanno Happy Days!

New entry in Grey's Anatomy 13. Jo è in pericolo?

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Una mamma per amica: dopo quel "Sono incinta" nuovo revival in arrivo?

"Ho perso 83 chili, sono soddisfatta, ma ora ho un 'vestito' di pelle in eccesso"

Gli scatti di Lalonie, 17 anni: "Con il mio corpo faccio ciò che voglio"

"Le donne che si sposano rischiano di diventare povere"

Borse O bag 2017: vi presentiamo la nuova collezione primavera estate!

Paola Turci: "Mai più con un uomo". Niente figli? "Oggi ringrazio il cielo"

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Buon Compleanno Happy Days!

40 anni fa veniva trasmessa la prima puntata di uno dei telefilm più amati di sempre.
(foto:Web)

Esattamente 40 anni fa, il 15 gennaio 1974, debuttò sul piccolo schermo, tramite l’emittente americano Abc, uno dei telefilm più belli di sempre: Happy Days.
Una serie retrò che si rifaceva agli anni felici della storia americana dopo la guerra.
In Italia la Rai la cominciò a trasmettere su Rai1 nella stagione ’77-’78 con successo enorme.
Tutti i ragazzini dell’epoca desideravano un giubbotto in pelle nera come Fonzie, il bullo della compagnia, che faceva il meccanico e si sentiva irresistibile: i metalmeccanici della Fiom, allora fortissimi, si sentivano orgogliosi.

Storie leggere e tanta allegria.
Il protagonista Richie Cunningham era interpretato da Ron Howard, che divenne successivamente un regista molto potente ad Hollywood.
La famiglia era da mulino bianco: Howard era il capofamiglia, la mamma Marion con i capelli rigorosamente cotonati era ovviamente una casalinga sempre intenta a infornare e poi due figli, il maggiore Richie, la minore Joanie Louise (Erin Moran) che Fonzie prendeva in giro perchè troppo magra, chiamandola Sottiletta.

Gonne a ruota e rock’n roll.
Altro che Gossip Girl.