diredonna network
logo
Stai leggendo: Buon Compleanno Happy Days!

20 anni di Friends: per festeggiare arriva la maratona 24 ore al giorno

Siete pronte per il ritorno di Sandra Oh?

Gossip girl revival? Blake Lively dice sì, ma c'è chi dice no

Cacciata dalla piscina per il costume che indossa, il fidanzato si sfoga su Facebook

"Cosa mi ha insegnato il suicidio di mia mamma"

Da Chiara Ferragni a Mila Kunis: brutta bestia l'invidia dei frustrati

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Giurarsi amore eterno con gli anelli con le impronte digitali

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Buon Compleanno Happy Days!

40 anni fa veniva trasmessa la prima puntata di uno dei telefilm più amati di sempre.
(foto:Web)
(foto:Web)

Esattamente 40 anni fa, il 15 gennaio 1974, debuttò sul piccolo schermo, tramite l’emittente americano Abc, uno dei telefilm più belli di sempre: Happy Days.
Una serie retrò che si rifaceva agli anni felici della storia americana dopo la guerra.
In Italia la Rai la cominciò a trasmettere su Rai1 nella stagione ’77-’78 con successo enorme.
Tutti i ragazzini dell’epoca desideravano un giubbotto in pelle nera come Fonzie, il bullo della compagnia, che faceva il meccanico e si sentiva irresistibile: i metalmeccanici della Fiom, allora fortissimi, si sentivano orgogliosi.

Storie leggere e tanta allegria.
Il protagonista Richie Cunningham era interpretato da Ron Howard, che divenne successivamente un regista molto potente ad Hollywood.
La famiglia era da mulino bianco: Howard era il capofamiglia, la mamma Marion con i capelli rigorosamente cotonati era ovviamente una casalinga sempre intenta a infornare e poi due figli, il maggiore Richie, la minore Joanie Louise (Erin Moran) che Fonzie prendeva in giro perchè troppo magra, chiamandola Sottiletta.

Gonne a ruota e rock’n roll.
Altro che Gossip Girl.