diredonna network
logo
Stai leggendo: La mappa delle emozioni: ecco come reagisce il nostro corpo

"Lui è più intelligente di me". Cosa pensano le bambine già a 6 anni

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

Mamma single si traveste da papà per accompagnare il figlio all'evento della scuola

L'annuncio di lavoro dei sogni: essere pagate per assaggiare cioccolato

Jessica, perde la memoria ma si innamora di nuovo dello stesso uomo

Il tuo account Instagram potrebbe dire molto sulla tua salute mentale

"Ma cosa fai tutto il giorno?" Ecco la risposta di una mamma che non lavora

La mappa delle emozioni: ecco come reagisce il nostro corpo

La mappa delle emozioni: ecco come reagisce il nostro corpo alle sensazioni quotidiane.Lo sapete che è solo una questione di "cervello?!"
(foto:Web)

Le sensazioni corporee legate alle nostre emozioni sono davvero incredibili e non dipendono ne dalla cultura, ne dalla ragione di provenienza. Anche le emozioni a quanto pare hanno una spiegazione scientifica: che si tratti di “farfalle nello stomaco” o di “latte alle ginocchia” è il sistema emozionale del cervello che invia segnali al corpo, in modo da poter affrontare al meglio la situazione. 

Il Dott. Lauri Nummenmaa ha diretto lo studio finlandese pubblicato il 30 dicembre 2013 sulla rivista Proceedings della National Academy of Sciences. All’esperimento hanno partecipato 700 persone ambosessi.  I volontari hanno indicato su delle sagome in quale punto del corpo sentivano una risposta fisica a emozioni suscitate dalla visione di immagini, film, o dall’ascolto di parole e suoni.

Le mappe del corpo così tracciate hanno rivelato che la maggior parte delle persone hanno avuto sensazioni fisiche simili in risposta ad ogni stato emotivo.

 

(foto:Web)

Come si può vedere dalla mappa, la rabbia per esempio attiva petto e braccia, predisponendoci al combattimento; la paura invece concentra tutto nella testa; l’orgoglio gonfia il petto, l’amore copre ogni parte del copro tranne le ginocchia, l’invidia logora i pensieri e la vergogna le guance.

Chi può dire il contrario di quanto ci mostra quest’immagine?!