diredonna network
logo
Stai leggendo: Pussy Riot: Maria Alyokhina libera

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

Mamma single si traveste da papà per accompagnare il figlio all'evento della scuola

Pussy Riot: Maria Alyokhina libera

Liberata la prima detenuta delle Pussy Riot. Nel pomeriggio verrà scarcerata anche Nadezhda.
Pussy Riot: Maria Alyokhina libera

E’ stata rilasciata oggi, in seguito all’amnistia approvata dalla Duma russa, Maria Alyokhina, una delle Pussy Riot. Lo riferisce l’avvocato Peter Zaikin all’agenzia Ria Novosti.

Alyokhina, che dall’agosto 2012 scontava due anni di prigione per una preghiera blasfema anti-Putin nella cattedrale di Mosca. Probabile rilascio questo pomeriggio anche per Nadezhda Tolokonnikova, l’altra Pussy Riot che attualmente si trova in un ospedale carcerario a Krasnoiarsk in Siberia, secondo quanto dichiarato dal marito Piotr Verzilov all’agenzia Interfax

Alyokhina: “Nessun atto di umanità, solo propaganda” -La Pussy Riot Maria Alyokhina, liberata dal carcere a Nizhni Novgorod, denuncia come una “farsa” l’amnistia lanciata dal presidente Vladimir Putin per i 20 anni della Costituzione russa e approvata la scorsa settimana dalla Duma. “Se fosse possibile rifiutare l’amnistia, l’avrei fatto personalmente” ha detto Alyokhina in un’intervista alla tv russa d’opposizione Dozhd all’uscita dal carcere, “perché non credo sia un atto umanitario, ma una trovata pubblicitaria”.