diredonna network
logo
Stai leggendo: Stamina Shock: Vannoni denunciato per truffa da una famiglia

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

Stamina Shock: Vannoni denunciato per truffa da una famiglia

Stamina Shock: Vannoni denunciato da una famiglia."Ci ha estorto 40.000 euro"
(foto:HuffingtonPost)

Davide Vannoni, presidente della Fondazione Stamina, è stato denunciato per truffa dalla famiglia di una piccola paziente di soli 11 anni, affetta da paralisi cerebrale infantile.
Vannoni sarebbe stato accusato di aver ingannato i genitori della piccola nel 2009.
“Ci mostrò un filmato dove si vedeva un uomo in carrozzina, poi lo stesso uomo che corre e cammina raccontano i coniugi che pagarono oltre 40mila euro per avere la cura. “Pagati in due trance: una da 27mila e un’altra da 9. Infine 4mila per pagare gli avvocati per il ricorso per ottenere il riconoscimento dell’assistenza sanitaria”.

Dopo aver iniziato la cura con il metodo Stamina, la piccola sarebbe andata in contro a malesseri e, per evitare la sospensione della cura, la famiglia non avrebbe dovuto rivelare agli ospedali di Torino le punture eseguite a Trieste dal dottor Marino Andolina, collaboratore di Vannoni già nei guai in passato e indagato per associazione a delinquere per somministrazione di medicine pericolose e truffa in materia di farmaci.
Cosa si nasconde quindi davvero dietro questo metodo alternativo?!?