diredonna network
logo
Stai leggendo: Stamina Shock: Vannoni denunciato per truffa da una famiglia

"Mi fanno paura gli uomini che..." quel messaggio di Maria, uccisa dall'ex

"Non accettiamo animali e gay", ma "scusate se sembro troglodita"

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Stamina Shock: Vannoni denunciato per truffa da una famiglia

Stamina Shock: Vannoni denunciato da una famiglia."Ci ha estorto 40.000 euro"
(foto:HuffingtonPost)
(foto:HuffingtonPost)

Davide Vannoni, presidente della Fondazione Stamina, è stato denunciato per truffa dalla famiglia di una piccola paziente di soli 11 anni, affetta da paralisi cerebrale infantile.
Vannoni sarebbe stato accusato di aver ingannato i genitori della piccola nel 2009.
“Ci mostrò un filmato dove si vedeva un uomo in carrozzina, poi lo stesso uomo che corre e cammina raccontano i coniugi che pagarono oltre 40mila euro per avere la cura. “Pagati in due trance: una da 27mila e un’altra da 9. Infine 4mila per pagare gli avvocati per il ricorso per ottenere il riconoscimento dell’assistenza sanitaria”.

Dopo aver iniziato la cura con il metodo Stamina, la piccola sarebbe andata in contro a malesseri e, per evitare la sospensione della cura, la famiglia non avrebbe dovuto rivelare agli ospedali di Torino le punture eseguite a Trieste dal dottor Marino Andolina, collaboratore di Vannoni già nei guai in passato e indagato per associazione a delinquere per somministrazione di medicine pericolose e truffa in materia di farmaci.
Cosa si nasconde quindi davvero dietro questo metodo alternativo?!?