diredonna network
logo
Stai leggendo: Stamina Shock: Vannoni denunciato per truffa da una famiglia

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Stamina Shock: Vannoni denunciato per truffa da una famiglia

Stamina Shock: Vannoni denunciato da una famiglia."Ci ha estorto 40.000 euro"
(foto:HuffingtonPost)

Davide Vannoni, presidente della Fondazione Stamina, è stato denunciato per truffa dalla famiglia di una piccola paziente di soli 11 anni, affetta da paralisi cerebrale infantile.
Vannoni sarebbe stato accusato di aver ingannato i genitori della piccola nel 2009.
“Ci mostrò un filmato dove si vedeva un uomo in carrozzina, poi lo stesso uomo che corre e cammina raccontano i coniugi che pagarono oltre 40mila euro per avere la cura. “Pagati in due trance: una da 27mila e un’altra da 9. Infine 4mila per pagare gli avvocati per il ricorso per ottenere il riconoscimento dell’assistenza sanitaria”.

Dopo aver iniziato la cura con il metodo Stamina, la piccola sarebbe andata in contro a malesseri e, per evitare la sospensione della cura, la famiglia non avrebbe dovuto rivelare agli ospedali di Torino le punture eseguite a Trieste dal dottor Marino Andolina, collaboratore di Vannoni già nei guai in passato e indagato per associazione a delinquere per somministrazione di medicine pericolose e truffa in materia di farmaci.
Cosa si nasconde quindi davvero dietro questo metodo alternativo?!?