diredonna network
logo
Stai leggendo: Tragedia a Londra: crolla il tetto del teatro Apollo

Paola Turci: "Mai più con un uomo". Niente figli? "Oggi ringrazio il cielo"

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Tragedia a Londra: crolla il tetto del teatro Apollo

Crolla il tetto dell'Apollo Theatre a Londra. Parecchi i feriti, alcuni in modo molto grave.
(foto:Web)

È tragedia a Londra. Il teatro del centro città, l’Apollo Theatre, è crollato durante uno spettacolo. Proseguono anche in queste ore le operazioni di salvataggio e di recupero dei feriti.

Una testimone ha raccontato all’emittente di aver sentito un rumore di qualcosa che si spezzava prima del crollo, alle 20:15 ora locale, le 21:15 in Italia. A cedere pare essere stata la galleria.
Più di ottanta i feriti, tra i quali sette molto gravi, ma nessuno di loro sembra essere in pericolo di vita.
Un portavoce del teatro ha raccontato la sua esperienza definendola “scioccante e inquietante!”. Ora c’è solo da capire la natura di questa tragedia.
Secondo la polizia al momento non sono emersi elementi che facciano pensare ad un atto criminale.

Bloccato e completamente transennato il West End di Londra questa sera a ridosso di Piccadilly Circus, addobbato dalla luminarie natalizie e dove i mezzi di soccorso della polizia arrivano fino alla vicina Leicester Square.
Steve George, 29 anni, racconta ai media:
“Era cominciato lo spettacolo da 30 o al massimo 40 minuti, quando abbiamo cominciato a notare dei movimenti di gente che si alzava in platea. Poi poco dopo un rumore, un tonfo.Lo spettacolo era tutto esaurito. Li avevo prenotati settimane prima, come regalo di compleanno per mia moglie”. Steve era seduto con la moglie in balconata dove ha visto in diretta il crollo. “Dove eravamo noi non c’è stato grande panico – racconta – ma abbiamo sentito le urla e in pochi muniti abbiamo visto persone coperte di polvere, alcune sanguinanti”.