diredonna network
logo
Stai leggendo: Usare troppo lo smartphone porta alla depressione

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

L'uomo affida messaggi d'amore in bottiglia al mare: va a finire così

Shannen Doherty, selfie con i capelli: "Mi sento di nuovo donna"

Greta e Marta, da "coppia d'oro" dello sport alle molestie fino all'accusa di stalking

Dimmi come porti la borsa e ti dirò chi sei

Oroscopo dal 17 al 23 agosto - Come sopravvivere alle stelle

Selenza Gomez: "Ero rotta dentro. Ecco come la terapia ha cambiato la mia vita"

J-Ax intervista Fedez: "Ho provato tutte le droghe, tranne l'eroina"

Quando Reeva scrisse a Pistorius: "A volte mi fai paura" e quelle parole di lui

Usare troppo lo smartphone porta alla depressione

Uno studio che ci apre gli occhi: usare troppo lo smartphone crea insoddisfazione e genera stress e depressione.
(foto:Web)
(foto:Web)

Usare troppo lo smartphone non fa bene alla salute: rende insonni, riduce l’attività sessuale ed è dannoso anche per l’umore. Il telefonino infatti, se usato troppo, rende ansiosi e anche meno felici. 

Per chi studia, lo smartphone riduce anche le performance accademiche.

Tutte queste conclusioni arrivano da uno studio condotto dalla Kent State University in Ohio da Jacob Barkley, Aryn Karpinski e Andrew Lepp e pubblicato sulla rivista Computers in Human Behavior, su un campione di circa 500 giovani.

Gli esperti hanno chiesto agli studenti di dire quanto avessero usato in media negli ultimi 12 mesi il proprio cellulare o smartphone. Poi a tutti è stato fatto compilare un questionario per valutare il proprio grado di felicità, soddisfazione e livelli di ansia. I ricercatori hanno quindi visto i voti conseguiti nell’ultimo anno dagli studenti.

Più aumentava il tempo trascorso al cellulare, più crescevano i livelli di ansia e insoddisfazione, inoltre l’uso dei cellulari incideva negativamente sui voti scolastici. Lo smartphone quando usato all’eccesso porta a frustrazione e stress.