diredonna network
logo
Stai leggendo: Rachel e la sua rara mortale malattia: ogni volta che mangia sembra incinta

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Arriva la notte di San Giovanni: 6 riti per trovare l'amore e scoprire chi sposerai

Il rimedio giusto all'allergia da fieno? È... il gin tonic! Lo dice la scienza

Meryl Streep: "Ho giurato che non avrei chiesto mai soldi a un uomo"

Oroscopo dal 22 al 28 giugno - Come sopravvivere alle stelle

Eros e Marica hanno ben due anniversari di nozze e... doppia dedica social

20 anni di Friends: per festeggiare arriva la maratona 24 ore al giorno

Indossa queste borse e ti sembrerà di essere in un cartone animato

Quando ti rendi conto perché i ray-ban si chiamano ray-ban

L'altro Middleton: il fratello di Kate e Pippa fa il lavoro... più dolce del mondo!

Rachel e la sua rara mortale malattia: ogni volta che mangia sembra incinta

Rachel ha una rara malattia che le gonfia la pancia ogni volta che ingerisce qualcosa.La giovane ora sta sviluppando una forma di anoressia.
(foto:Web)
(foto:Web)

Rachel Harley è una giovane ragazza con un grave disturbo molto raro che le crea diversi disagi. La sua pancia lievita come se fosse incinta, ogni volta che mangia. La ragazza ha un problema all’apparato digerenti che le provoca un eccessivo gonfiore e anche forti dolori ogni volta che ingerisce qualcosa.

Il suo stomaco si gonfia oltre misura. 

Come racconta il Daily Mail, i primi sintomi sono stati avvertiti lo scorso aprile, quando durante la notte Rachel ha notato lo strano gonfiore del suo stomaco. Dopo una corsa in ospedale sono stati trovati tessuti fibrosi nell’intestino e nell’appendice. Dopo un’operazione sembrava potesse stare meglio ma ma nel giro di pochi mesi i disturbi sono ricominciati. 
Rachel sta sviluppando una forma di anoressia, vedendo ormai nel cibo un suo nemico e da ottobre è ricovereta senza sapere se potrà mai guarire.

 

Nel frattempo i genitori stanno raccogliendo fondi per sostenere una ricerca in merito al caso della figlia.