diredonna network
logo
Stai leggendo: Scopre un vecchio bot a casa dei nonni e diventa ricchissima

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Scopre un vecchio bot a casa dei nonni e diventa ricchissima

Una donna di Macerata trova un vecchio bot a casa dei nonni e diventa ricca. Ecco la sua storia, e qualche consiglio nel caso la fortuna aiuti anche voi.
(foto:Web)

È successo a Macerata. Una casalinga, separata e madre di tre gemelli, durante i lavori di ristrutturazione della casa dei nonni, ha trovato in soffitta una scatola contenente un involucro ricco di ricordi tra i quali un certificato di debito pubblico dello Stato Italiano del 1956, dal valore di 50mila lire.

Il titolo è stato fatto stimare da Agitalia, a cui si è rivolta la donna, a un nostro consulente contabile ed è risultato un valore monetario attuale, tra interessi, rivalutazione e capitalizzazione, per circa 57 anni di giacenza nelle casse dello Stato di 185mila euro (calcolo effettuato dal 2 luglio 1956 al 15 ottobre 2013).
La donna ha quindi inoltrato la richiesta al Ministero dell’Economia e a Bankitalia per la restituzione della somma maggiorata con tutti gli emolumenti di legge.
Nel frattempo è stata avviata anche la procedura di mediazione tornata obbligatoria a seguito delle recenti riforme normative.
Che dire?! Beata lei!
Corro a casa di nonna che si sa mai.

(Per informazioni relative alla riscossione dei libretti bancari o dei buoni postali scaduti è sufficiente visitare il sito www.agitalia.info o scrivere alla Associazione all’indirizzo agitalia@virgilio.it per ricevere telematicamente e gratuitamente tutte le informazioni necessarie a riscuotere i titoli di credito dei decenni passati.)