diredonna network
logo
Stai leggendo: Prendere la pillola contraccettiva per 3 anni: ecco i rischi

"Riposa in pace. So che verrai a cercarmi...", le parole della moglie a Chris Cornell

Perché la fine di un'amicizia è peggio della fine di un amore

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Spora, ecco il mio viso dopo l'incidente: "Questa sono io e la perfezione non esiste"

15 migliori idee per feste a tema diverse dal solito

Terapie di "riorientamento sessuale": "Ecco come si possono curare i gay"

Troppo grassa per Louis Vuitton, ma la modella non ci sta: ecco come ha risposto su Facebook

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Prendere la pillola contraccettiva per 3 anni: ecco i rischi

Prendere la pillola contraccettiva per anni è molto rischioso per la salute: ecco i rischi.
(www.angolodonne.it )
(www.angolodonne.it )

Prendendo la pillola anticoncezionale per 3 anni le donne corrono un pericolo molto alto per la loro salute.

Secondo un nuovo studio, infatti, queste donne sembrano avere il doppio delle probabilità di soffrire di una patologia oculare, che può anche portare alla cecità.

Questa ricerca ha sottolineato che la pillola, se presa per anni, può portare a contrarre il glaucoma.

“Questo studio dovrebbe spingere la ricerca futura a dimostrare la causa e l’effetto dei contraccettivi orali e il glaucoma. A questo punto, le donne che hanno assunto contraccettivi orali, per tre o più anni, dovrebbero essere sottoposte a screening per il glaucoma e seguite da un oculista”.

Commenta il dottor Shan Lin, dell’Università della California a San Francisco.

Lo studio è stato condotto su 3.406 partecipanti, di sesso femminile, dai 40 anni in su, che hanno compilato un questionario sulla salute riproduttiva e degli occhi e che sono state sottoposte a visite oculistiche.

I risultati sono stati presentati al 117° meeting annuale della American Academy of Ophthalmology a New Orleans.