diredonna network
logo
Stai leggendo: Il caffè che si paga con un bacio [VIDEO]

Sai perché i camici dei medici sono verdi o blu?

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Ecco cosa vuol dire quando trovate del liquido sopra al vostro yogurt

Hater, l'app che ti fa incontrare le persone che odiano le cose che detesti anche tu

Le commoventi parole di questo papà: "Ecco perché prendo ancora i fiori per la mia ex moglie"

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Quando la tua ex ti scrive una lettera di scuse e tu gliela rimandi corretta" con la penna rossa

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Il caffè che si paga con un bacio [VIDEO]

Una bizzarra ma romantica iniziativa lanciata in un bar in Australia: il caffè si paga con un bacio
(foto:Web)

“Al caffè Saint James non vogliamo i tuoi soldi, solo i tuoi baci.”

La bizzarra e romantica iniziativa lanciata da un bar in Australia ha riscosso un grandissimo successo. Il caffè lo si paga con un bacio. Avete capito bene: un semplice bacio. Non pensate però di doverlo dare al cameriere o alla cassiera, tutt’altr0! Dovete darlo al vostro partner.

La strategia di marketing più romantica di sempre è stata adottata a Darlinghurst, nella periferia di Sydney, nel bar francese Saint James. Se vi presentate in coppia e vi baciate sotto lo sguardo attento di un cameriere avrete la vostra tazza di caffè gratis. Badate però l’esperto cameriere ha dichiarato che deve essere  “Un bacio vero. Lo vedo se fate finta. Sono uno specialista!”.

Il video mostra delle coppie di differenti età che partecipano volentieri alla stana proposta. Anche i commenti su YouTube sono positivi e alla domanda se valgono i baci anche delle coppie dello stesso sesso il caffè Saint James risponde “Chiaro, l’amore non ha confini!”

>>> Ecco il video dell’iniziativa