diredonna network
logo
Stai leggendo: Pechino Express2: Destinazione Finale

Grey's Anatomy, 13esima stagione: finalmente le nuove puntate! Da dove si riparte

Caso Leotta a Sanremo: se per parlare di cyberbullismo tocca mettere un "vestito adatto"

Grey's Anatomy e il cast decimato: pronti per un altro addio?

Isola dei Famosi 2017: falsa partenza, prima puntata rimandata ma polemiche già iniziate

L'eutanasia e il rispetto per la vita: finalmente dj Fabo è morto, ora lui è libero, noi no

Nokia 3310, ecco il nuovo modello del cellulare della nostra adolescenza e sì, c'è anche Snake

Sai perché i camici dei medici sono verdi o blu?

Trench: storia di un capo senza tempo!

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Calzedonia Costumi 2017: tutte le novità della nuova collezione estiva!

Pechino Express2: Destinazione Finale

Come Ercole dovette affrontare le 12 fatiche, i nostri concorrenti oggi hanno affrontato ogni nemico: tra tigri, mostri e imprevisti la gara è arrivata alla finale. Chi sarà il vincitore della seconda edizione di Pechino Express?
fonte: habbolifeforum.com

Anche questa grande avventura giunge al termine. Ieri sera su RaiDue è andata in onda la finale del reality on the road più amato della televisione. Una puntata che ha lasciato tutti col fiato sospeso. Emozioni, montaggio supremo e una meritata vittoria. In gioco sono rimasti gli sportivi, Rosolino e Maddaloni, le modelle, Ariadna e Francesca e i simpatici laureati, Daniel e Laura.

323 chilometri separano i concorrenti dalla meta, il traguardo della finale. Dopo 8 mila chilometri, e 4 paesi (Vietnam, Laos, Cambogia e Thailandia), la vittoria è ad un passo. I concorrenti partendo da Damnoen Saduak hanno dovuto affrontare varie prove per arrivare nella modernissima Bangkok.

“In finale non c’è nessuna prova e nessuna busta, dovete solo correre”. Correre verso l’ignoto, affrontando mostri e le proprie emozioni. Perché la finale di Pechino Express non lascia nulla al caso. La vittoria bisogna sudarsela!

La prima missione consiste nel raccogliere 25 manghi e 5 cocchi, correre verso un porticciolo e remare fino alla casa galleggiante indicata. Qui troveranno una fruttivendola che insegnerà loro i trucchi del mestiere. Ma non è solo frutta quello che vedono i nostri occhi! Bensì il marmoreo fondoschiena del bel Rosolino: come da promessa a Marco, il bel nuotatore comincia la gara in costume! Cominciamo bene!

Tutti in mezzo alla giungla a cercare frutti. Eh no, non è uno yeti quello che si muove tra gli alberi, ma il bel Rosolino in slip da competizione olimpica! Tutti a raccogliere frutta d’ora in poi!

Rosolino ci saprà fare con l’acqua, ma quanto a remare ha bisogno di lezioni. Tutti infatti sembrano molto in difficoltà. Ma ecco la soluzione: “Vai di culo”, Rosolino docet. Tra i due c’è aria di tempesta. Marco non sa tagliare il mango e Rosolino lo rimprovera. D’altronde la carne gliela taglia ancora mamma’! E se torneranno a casa vincitori mamma’ preparerà una bella impepata di cozze, mentre per Rosolino ad attenderlo ci saranno i biberon….

Prossima missione: affrontare la terribile minaccia felina thailandese, la tigre! Muovendosi tra i nobili felini, tutti legati, i concorrenti dovranno recuperare delle palline che servirà loro per guadagnare chilometri a bordo di un pick up. Le nobili bestie non notano affatto i concorrenti, mentre loro sono terrorizzati dai micetti locali. Laura ha talmente paura che abbandona il povero Daniel. Mentre i coraggiosissimi sportivi, al pensiero delle tigri, se la fanno sotto. O quasi. Maddaloni:“Io comincio a fare qualche scorreggina, sto sulla strada”. L’importante è “nun me fa’ andare nella *erd*”! Ma alla fine tutti si sciolgono dando il biberon alla belva della Thailandia, un micione affettuosissimo.

Ecco che all’orizzonte si stagliano i 7 mostri. La nuova minaccia da affrontare. Nudi davanti le proprie paure a 8 zampe. La ruota della tortura: ogni scomparto contiene un delizioso insetto locale fritto. I concorrenti dovranno mangiarne 3 a testa. È Costantino ha dare il buon esempio, prova a darlo. Il presentatore è talmente sconvolto, da girare due volte la ruota sperando in un succulento bottino. Nessuna magia, le larve ci sono sempre! Buon Appetito!

Tutti ingoiano senza sosta. O son finte caramelle o piacciono davvero. Daniel se ne farebbe una seconda porzione. Pure gli sportivi non scherzano, larva dopo larva buttano giù tutto. Come dice Rosolino “basta far venir su la saliva”! E al bel Marco tocca la mela amara, il gustoso scorpione.

Tira aria di crisi invece tra le modelle. La bella Ariadna si trova di fronte il mostro più temibile: l’enorme e disgustoso scarafaggio fritto. La bella modella è totalmente in crisi e se la prende con la compagna che ha mangiato “solo” insetti piccoli.

Non c’è stomaco che regga, la gara deve continuare verso la meta, il santuario di Erawan. E qui scopriamo le due coppie finaliste: gli sportivi e le modelle. Costantino si complimenta con i laureati, e con Daniel, il suo erede: “Anch’io sono arrivato terzo e anch’io sono caduto nelle feci degli elefanti”.

Meritata finale ma non meritato premio. La mente di Pechino Express è diabolica: nessun letto soffice per i concorrenti. Come da abitudine le coppie devono trovare un tetto sotto cui dormire. E nella città più grande della Thailandia non è affatto facile. E per Marco che non parla inglese lo è ancora di più, ma come dice Rosolino “signo’ questo non parla manco italiano”!

Nuovo giorno, nuove missioni. La finale entra nel vivo. Le due coppie rimaste in gara dovranno affrontare una serie di prove. Addentrarsi nella cultura e nei costumi thailandesi per uscire vincitori.

La prima missione si svolge nella stazione cittadina. Sotto con la matematica! Se i numeri arabi erano un problema, non avete visto quelli locali. Le coppie devono memorizzare una serie di numeri che appariranno su un maxischermo. In seguito dovranno cercare i bagagli dei viaggiatori con lo stesso numero per creare una sequenza. Gli sportivi sembrano in difficoltà, come dice Rosolino “in matematica me la cavavo, è la memoria che mi frega”. Sarà l’età… Le modelle invece accumulano valige su valige. Ma ecco che la cara Francesca fa una figura clamorosa: in cerca del + per il calcolo matematico, sequestra un evangelista! “Le regole del gioco dicono che non si possono rapire gli evangelisti tailandesi” (Costantino). Speriamo non arrivi anche con crocerossine e lapidi….

Alla fine la spuntano le modelle che guadagnano 5 minuti sugli sportivi.

Prossima missione il Tempio ad Awn Arun: dopo la scalata al tempio, le coppie dovranno donare fiori alla statua del buddha che rappresenta il loro giorno di nascita. Meno male che esiste la tecnologia! Grazie internet!

E dopo il sacro…ecco il profano. La nuova missione consiste nel replicare una delle attività più svolte in Thailandia: i massaggi. Ogni coppia dovrà trovare 5 turisti di nazionalità diversa e massaggiare i loro graziosi piedini. Nessun problema per i bei sportivi che con il loro fascino agguantano pulzelle di ogni terra. Gli occhi a Bambi di Rosolino servono anche a questo…

E ora shopping! Invece no. I concorrenti si trovano a Siam Paragon, il centro commerciale più grande di Bangkok, ma non per fare compere. Dovranno infatti allenarsi con le canzoni italiane con il karaoke. Dieci ragazze canteranno per loro celebri canzone nostrane che le coppie dovranno indovinare. Tra una gaffe e l’altra gli sportivi vincono la prova.

Giunti a Wat Saket gli aspetta un’inaspettata sorpresa: un cellulare. Composto il numero son subito emozioni. Il bel Rosolino prende in giro Maddaloni dicendogli che è un allocco per non aver riconosciuto la sua compagna, ma poi si emoziona sentendo la voce della sua Natalia. Un vero Bambi…. Sono proprio i parenti, tra un pianto e l’altro, a indicare alle coppie il traguardo finale, il tempio illuminato di Wak Po.

Ultimo autostop, ultima corsa. Nessun ostacolo tra le coppie e il traguardo. Solo una pioggia scrosciante. Non bisogna fermarsi, la vittoria è lì a due passi. E lungo il tappeto rosso…le coppie volano. Solo una coppia è accolta dall’applauso di Costantino. I vincitori della seconda edizione di Pechino Express sono gli sportivi!!!

Il viaggio è finito. Tra i volti sorridenti dei vietnamiti, cambogiani, laotiani e thailandesi, cala il sipario su Pechino Express! Alla prossima edizione!