diredonna network
logo
Stai leggendo: Allarme Meningite: gravissimo un diciannovenne

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Allarme Meningite: gravissimo un diciannovenne

È allarme meningite. L'Asl avvia un'indagine epidemiologica e somministra le profilassi dove opportuno.
(foto:Web)
(foto:Web)

Un ragazzo di 19 anni di Perugia è in gravissime condizioni per colpa della meningite. Una corsa disperata in ospedale e poi il trasferimento d’urgenza nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia.

“La direzione del presidio ospedaliero di Città di Castello comunica che lunedì è stato ricoverato un paziente affetto da Meningite da meningococco C complicato da CID.”comunica la Asl 1 attraverso il proprio ufficio stampa “A seguito degli accertamenti eseguiti nella serata di ieri, che hanno consentito di effettuare la diagnosi di meningite meningococcica, il paziente nella notte è stato prontamente trasferito presso l’unità operativa di Rianimazione dell’azienda ospedaliera di Perugia, dove si trova attualmente in prognosi riservata”.

Appena la comunicazione della diagnosi è stata ufficializzata, è stata avviata l’indagine epidemiologica finalizzata all’individuazione dei contatti, sia tra familiari che tra conoscenti e operatori sanitari. 

Dove opportuno sono state somministrate le prime profilassi. 

Le attività sono ancora in corso, come sottolinea l’Asl.

aggiornamenti