diredonna network
logo
Stai leggendo: Le 5 persone famose che hanno fallito prima di raggiungere il successo

Cercasi principi, principesse topi e ballerine: ecco l'annuncio di Disneyland Paris

Primark lancia una versione low cost delle sexy decolleté di Minnie

L'incidente di Noah Hathaway, il bambino guerriero de La Storia Infinita

La ragazza che salvò il soldato. Lui: "Non ho mai smesso di cercarti"

Arabia Saudita: "Le donne non possono guidare perché hanno un quarto di cervello"

Autocontrollo, quando troppo fa perdere il controllo e quando coltivarlo

Perché le coppie che guardano serie tv sono le più felici

Gloria, uccisa di botte a 23 anni dai parenti che la costringevano a prostituirsi

Gomma crepla: cos'è e come si usa

"Sex by surprise", subire violenza durante un rapporto sessuale consenziente

Le 5 persone famose che hanno fallito prima di raggiungere il successo

I 5 insospettabili che prima di arrivare al successo hanno fallito miseramente. Un bell'esempio per non scoraggiarsi mai!
(foto:Web)
(foto:Web)

Ci sono momenti della vita in cui ti senti un fallito totale? Non disperare. Giusto per tirarti su di morale, ti faremo conoscere 5 grandi “fallimenti storici” che si sono rivelati poi dei veri geni assoluti nel loro campo.

L’importante è non demordere mai e credere in se stessi, ignorando le parole degli altri che spesso sono solo invidiosi e non vorrebbero mai vederti all’apice del successo!

Siete pronti a scoprire chi da un fallimento ha avuto la meglio? (Oltre al gigante qui sopra?!?)

>>> I 5 più incredibili “falliti” arrivati al successo

Stephen King

(foto:Web)
(foto:Web)

 

Il Re della letteratura thriller/horror, colui che con i suoi libri ha terrorizzato milioni di lettori, avrebbe inviato il suo primissimo romanzo, dal titolo Carrie, a ben 30 editori, prima di essere scelto e pubblicato. Dal libro scaturì poi anche un film (Carrie – Lo sguardo di Satana), ritenuto dallo stesso scrittore il suo preferito tra quelli da lui ispirati.

Steve Jobs

(foto:Web)
(foto:Web)

Steve Jobs ha rappresentato sicuramente uno degli uomini mentalmente più brillanti di questo mondo. Il suo intuito ed il suo indiscutibile genio, furono però negati, quando a metà degli anni ’80 fu licenziato dall’azienda che aveva creato. 10 anni più tardi sarebbe stato riassunto, portando la Apple ai livelli di fama che oggi conosciamo.

Walt Disney

(foto:Web)
(foto:Web)

Secondo il direttore del giornale locale per cui Walt Disney lavorava, Walt aveva “scarsa immaginazione”.

Il grande genio si sarebbe poi rifatto quando, ormai ultra-miliardario e con un patrimonio in tasca, acquistò il giornale che lo aveva cacciato. Yep!

Michael Jordan

(foto:Web)
(foto:Web)

Michael Jordan sarebbe stato scartato dalla squadra di basket del liceo. Non oso immaginare cosa abbiano pensato i suoi ex compagni durante i sei campionati vinti dall’atleta, nonché protagonista del film di Warner Bros “Space Jam“.

Eminem

(foto:Web)
(foto:Web)

Bersagliato dai compagni per il suo strambo atteggiamento, Marshall Bruce Mathers III, in arte Eminem, ha pensato spesso al suicidio. Qualche colpo di fortuna e la testa dura, l’hanno portato però al successo, rendendolo uno dei rappers più famosi dell’intero panorama musicale, raggiungendo l’incredibile cifra di 86 milioni di dischi venduti.