diredonna network
logo
Stai leggendo: Guendalina ex Gf shock: “Ho partorito sul water di casa!”

La vampiretta è arrivata: per Nikki Reed e Ian Somerhalder è tempo di coccole

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

"A quando le nozze? E i figli?": la risposte di Fedez e Chiara in diretta

Due amanti sorpresi a dormire nudi sul Canal Grande a Venezia

Chiara Ferragni: "Io e Fedez, diversi, ma siamo la cosa più bella che ci sia"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Quel "signora, ha goduto?" quando 5 uomini stuprarono Franca Rame

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

Melinda Gates: "Perché dobbiamo sostenere e pretendere il controllo delle nascite"

Guendalina ex Gf shock: "Ho partorito sul water di casa!"

Guendalina Tavassi ha avuto un parto decisamente avventuroso e lo racconta, senza imbarazzo, ai media italiani.
(foto:Web)
(foto:Web)

La mania dei Vip di raccontare in modo dettagliato la propria vita privata proprio non la capisco.

Guendalina Tavassi è diventata mamma bis, dando alla luce Chloe e partorendola in casa. Dopo la fine della storia con il suo ex, la Tavassi ha sposato Umberto D’Aponte e ha avuto una bambina. Nel salotto di Barbara D’Urso ha raccontato di aver avuto un parto molto più avventuroso di quanto si immaginasse:

“Mentre facevo un bagno ho sentito proprio il senso della spinta e ho capito che era arrivato il momento. In tutto ciò avevo gli operai in salone a montare le porte. Umberto gli ha detto di andarsene viste le circostanze, ma loro hanno risposto che venivano da fuori e che se non avessero finito quel giorno il lavoro, sarebbero ritornati tre mesi dopo. Nel frattempo è arrivato anche l’idraulico che doveva sistemare una cosa in bagno ma lì in quel momento c’ero io con le doglie! Ad un certo punto mi sono seduta sul water leopardato e ho sentito la testa che stava per uscire. Le ostetriche che erano con me sono intervenute subito dicendomi “Spingi, spingi!”. Umberto le sentiva fuori dalla porta in compagnia dell’idraulico”

Io sto ancora leggendo “Water leopardato”.