diredonna network
logo
Stai leggendo: Madonna: “Sono stata violentata a New York”

La risposta di Meghan a chi le chiede se sposerà il principe Harry

"Jennifer, perdonami": Brad Pitt chiede scusa alla Aniston

Emily Ratajkowski: gli scatti e il video al lato B che fanno impazzire il web

Adam Levine, la dichiarazione d'amore alla moglie tatuata sulla pelle

"Sembri un Trans, ti sei rifatta il c...". Nina Moric rinviata a giudizio per gli insulti a Belen

Cacciata dalla piscina per il costume che indossa, il fidanzato si sfoga su Facebook

"Cosa mi ha insegnato il suicidio di mia mamma"

Da Chiara Ferragni a Mila Kunis: brutta bestia l'invidia dei frustrati

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Madonna: "Sono stata violentata a New York"

Madonna si racconta, parla del passato e della pessima accoglienza ricevuta a New York.
(foto:Web)
(foto:Web)

 

Madonna si racconta, parla della sua scalata al successo, di come è stato difficile essere approvata e accettata come una vera artista.

Parlando del suo passato, lady Ciccone dice di come da ragazza voleva ribellarsi ai normali costumi, così decise di non depilarsi, di non truccarsi e di fare esattamente l’opposto di ciò che facevano le ragazze comuni alla sua età. Decise infine di partire per New York perché era una città non conformista, che avrebbe potuto aiutarla a far emergere la vera artista che noi tutt’ora conosciamo e ammiriamo.

Confessa di non essere stata accolta però nel migliore dei modi, dice infatti:” Il primo anno subii una rapina a mano armata. Venni violentata sul tetto di un edificio in cui ero stata trascinata sotto la minaccia di un coltello alla schiena e subì tre furti nel mio appartamento. Non so perché, non avevo niente di valore dopo che la prima volta mi avevano rubato la radio”.

Il successo di Madonna è stato segnato da un’inizio difficile, ma grazie alle sue scelte coraggiose è riuscita a diventare la regina del pop: “Se non posso osare nel mio lavoro o nel mio modo di vivere la mia vita,  non vedo davvero il punto di essere su questo pianeta.”