diredonna network
logo
Stai leggendo: Ecco l’orecchino che si aggancia: The Ear Cuff

Pochette: segreti e storia di un accessorio senza tempo!

7 scarpe che dovreste comprare durante i saldi (perché saranno di moda anche l'anno prossimo)

Moschino borse: tantissime le novità nella collezione invernale, tra colori e forme!

Le Spose di Giò, tra Made in Italy e tradizioni: ecco la nuova collezione 2016/2017!

Arm Knitting, scopri come realizzare questi 4 capi a maglia... usando le mani

Questo capo di lingerie, tra i più venduti a Natale, ha fatto arrabbiare molti

Borse Furla: ecco la collezione autunno/inverno di un caposaldo del Made in Italy!

Scarpe: 10 modelli a meno di 50€ che tutte dovremmo avere nel nostro guardaroba

7 consigli per indossare benissimo i jeans skinny se sei curvy

Siate vere! È solo questione di prospettiva: parola di fitness blogger!

Ecco l'orecchino che si aggancia: The Ear Cuff

Niente collane e bracciali, con l'ear cuff sarete pronte ed impeccabili in un batter d'occhio!
(foto:Web)

L’ear cuff è un gioiello che nasce nella tradizione indiana per decorare il proprio corpo e diviene accessorio indispensabile nella nostra cultura durante gli anni Novanta.

Oggi torna di moda in chiave rivisitata ed è adesso molto meno minimal.

Super utilizzato dalle celebrità del red carpet, non può mancare alle stars più in voga e modaiole, soprattutto a coloro che raccolgono la chioma in acconciature stravaganti o molto semplici, come la “treccia a spina di pesce” divenuta famosa soprattutto grazie alla bellissima attrice Blake Lively.

L’ear cuff è un “orecchino” che non ha bisogno del buco poiché si aggancia alla cartilagine esterna laterale dell’orecchio, che sia grande o piccola, tranquille, si adatterà perfettamente.

Ne esistono di tutti i generi e di tutte le forme per questo possono trasformare il vostro look, in partenza molto semplice, da elegantissimo a very strong.

Potrete indossarlo a grandi serate se vistoso e sparkling o in pieno giorno se poco scintillante e aggressive.

Molto importante è comprendere che se ne deve utilizzare uno solo mentre l’altro orecchio sarà libero oppure abbellito da un piccolo punto luce che comunque stia bene con il gioiello principale.

Non arricchite il décolleté con collane oversize e cercate di non esagerare con altri gioielli, il vostro ear cuff attirerà già l’attenzione e strafare porterà solo ad un risultato di basso livello e un po’ pacchiano.

Può essere il tocco in più che sempre ricercate per dare un tono diverso al solito tubino nero o può farvi sentire alla moda anche in quel giorno prima della piega, quando la coda di cavallo sarà d’obbligo.

Allora? Chi comincia la ricerca? So che adesso non potrete farne a meno! 😉