diredonna network
logo
Stai leggendo: In arrivo l’Inverno più freddo del secolo!

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

In arrivo l'Inverno più freddo del secolo!

I meteorologi di tutto il mondo avvertono, a suon di ricerche, che l'inverno in arrivo sarà il più freddo del secolo.Ma non doveva essere un'estate settembrina? Non ci resta che leggere le loro supposizioni ed aspettare.
(foto:Web)

 

Pare che questo sarà uno degli inverni più gelidi di sempre, facendo dimenticare il gelo del ’29 e del ’56.

A sostenerlo i più grandi centri meteorologici mondiali. Dopo un settembre estivo che non si è visto, non ci resta che aspettare per vedere se è vera questa notizia.

Un giovane ricercatore facente parte del National Weather Service, in un’intervista rilasciata al giornale online web.de, ha affermato che gennaio e febbraio 2014 porteranno “tremende ondate di gelo”. Secondo alcuni dati statistici, un ciclo di inverni freddi è in genere composto da 5 anni e il 2014 dovrebbe rappresentare la chiusura del cerchio. Per questo stesso motivo la primavera tarderà ad arrivare e marzo sarà decisamente molto freddo rispetto alla media. 

Alcuni studiosi giustificano questo raffreddamento degli ultimi anni grazie alla bassa attività solare. “Non vi è dubbio che il riscaldamento che abbiamo vissuto negli anni ’80/’90 sia terminato”, sostiene il professor Anastasios Tsonis dell’University of Wisconsin. Basti pensare che lo spessore del ghiaccio in Antartide negli ultimi 23 mesi è cresciuto esponenzialmente.

Dopo un’estate inesistente, io non sono pronta ad affrontare il grande freddo.