diredonna network
logo
Stai leggendo: La Nasa cerca volontari: 3.500 euro al giorno per stare a letto.

Il video appello: "Signor Presidente, ero DJ Fabo, ora voglio poter morire"

Essere pagate per viaggiare: come si diventa Hotel Tester e quanto si guadagna

Oltre Grey's Anatomy: una nuova serie tv per Ellen Pompeo

Oroscopo dal 19 al 25 gennaio 2017- Come sopravvivere alle stelle

Inchiesta choc: "Ecco chi sono gli oltre 200 religiosi pedofili in Italia" che continuano a fare i preti

Grey's Anatomy: nuove stagioni già in programma?

La magia de l'Incantevole Creamy torna in tv: ecco quando e dove

Lui la dà alla fiamme. Lei lo difende dalla D'Urso. Momento di TV shock

"Streghe": è in arrivo un prequel della serie?

Gli insulti stupidi ad AstroSamantha per il nome della figlia (e forse è pure una bufala)

La Nasa cerca volontari: 3.500 euro al giorno per stare a letto.

La Nasa cerca volontari per una ricerca: 3.500 euro al giorno per restare a letto.Pronti a candidarvi? Cerchiamo di capire cosa sta succedendo.
(foto:Web)

Un’offerta di lavoro che non avrà problemi di richieste e adesioni. La Nasa sta cercando dei volontari, anzi, dei dipendenti veri e propri dato che saranno pagati, per stare a letto 24 ore al giorno, con la testa leggermente in giù e i piedi un po’ alzati, per imitare la vita senza gravità degli astronauti a 3.500 euro al mese, per 70 giorni. 

Per qualcuno potrebbe essere il lavoro più bello del mondo.

L’obiettivo dell’esperimento che si svolgerà nel centro di ricerca ‘Faru’ della Nasa presso l’università del Texas a Galveston, è osservare come il corpo degli astronauti reagisce alle lunghe missioni spaziali, per migliorarne di conseguenza le condizioni dei futuri viaggi.

Stare a letto in quella posizione è infatti un’ottima imitazione degli astronauti in assenza di gravità. Sui volontari saranno eseguiti test prima e dopo 70 giorni di riposo a letto, valutando i cambiamenti che avvengono nel loro sistema cardiocircolatorio e nel sistema muscolo-scheletrico, dopo così tanto tempo passato in posizione orizzontale.

I risultati aiuteranno a capire quali compiti di una lunga missione potrebbero essere influenzati dai cambiamenti che avvengono nell’organismo durante il volo spaziale e quindi quali contromisure ideare. Lo studio evidenzierà poi l’efficacia di un nuovo programma di esercizio fisico per mantenere la massa e la forza muscolare, così come la salute delle ossa.