diredonna network
logo
Stai leggendo: La Nasa cerca volontari: 3.500 euro al giorno per stare a letto.

"Lui è più intelligente di me". Cosa pensano le bambine già a 6 anni

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

La Nasa cerca volontari: 3.500 euro al giorno per stare a letto.

La Nasa cerca volontari per una ricerca: 3.500 euro al giorno per restare a letto.Pronti a candidarvi? Cerchiamo di capire cosa sta succedendo.
(foto:Web)

Un’offerta di lavoro che non avrà problemi di richieste e adesioni. La Nasa sta cercando dei volontari, anzi, dei dipendenti veri e propri dato che saranno pagati, per stare a letto 24 ore al giorno, con la testa leggermente in giù e i piedi un po’ alzati, per imitare la vita senza gravità degli astronauti a 3.500 euro al mese, per 70 giorni. 

Per qualcuno potrebbe essere il lavoro più bello del mondo.

L’obiettivo dell’esperimento che si svolgerà nel centro di ricerca ‘Faru’ della Nasa presso l’università del Texas a Galveston, è osservare come il corpo degli astronauti reagisce alle lunghe missioni spaziali, per migliorarne di conseguenza le condizioni dei futuri viaggi.

Stare a letto in quella posizione è infatti un’ottima imitazione degli astronauti in assenza di gravità. Sui volontari saranno eseguiti test prima e dopo 70 giorni di riposo a letto, valutando i cambiamenti che avvengono nel loro sistema cardiocircolatorio e nel sistema muscolo-scheletrico, dopo così tanto tempo passato in posizione orizzontale.

I risultati aiuteranno a capire quali compiti di una lunga missione potrebbero essere influenzati dai cambiamenti che avvengono nell’organismo durante il volo spaziale e quindi quali contromisure ideare. Lo studio evidenzierà poi l’efficacia di un nuovo programma di esercizio fisico per mantenere la massa e la forza muscolare, così come la salute delle ossa.