diredonna network
logo
Stai leggendo: Violentata in discoteca: strane sostanze nei bicchieri

Paola Turci: "Mai più con un uomo". Niente figli? "Oggi ringrazio il cielo"

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Violentata in discoteca: strane sostanze nei bicchieri

Uno sconosciuto le offre da bere e poi abusa di lei in una discoteca.Il tragico epilogo di una storia da sempre raccontata come raccomandazione.
(foto:Web)

Un artigiano di 29 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Bologna con l’accusa di violenza sessuale, lesioni personali e rapina.

La vittima è una ragazza di soli 18 anni, ora ricoverata con una prognosi di 7 giorni. La giovane ha raccontato che durante la notte, trascorsa con un amico, era stata avvicinata dall’uomo che le ha offerto da bere.
La ragazza più volte ha rifiutato l’approccio finchè, per non essere troppo maleducata, ha accettato (e insieme a lei anche l’amico), di bere un po’ di acqua dalla bottiglietta dello sconosciuto.

A quel punto entrambi i giovani hanno iniziato a sentirsi male.
Il ragazzo si è sdraiato sui divanetti del locale mentre la giovane è stata portata dentro ad uno sgabuzzino dall’artigiano e lì si sarebbe consumato lo stupro.

La ragazza, che ha denunciato anche il furto di 175 euro, sarebbe poi riuscita ad uscire dallo sgabuzzino per chiedere aiuto.
L’artigiano si trova ora in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Ad avvisare i militari ieri mattina era stato l’amico della ragazza da poco 18enne.

Le responsabilità dell’artigiano sono state confermate.