diredonna network
logo
Stai leggendo: Adottare figli per poi abbandonarli attraverso siti internet, un fenomeno diffuso USA

Adottare figli per poi abbandonarli attraverso siti internet, un fenomeno diffuso USA

Adottare figli e poi accorgersi di non poterli tenere quindi "regalarli" attraverso siti internet.Una totale mancanza di rispetto verso la persona umana. Un fenomeno purtroppo molto diffuso in USA.
(foto:Web)
(foto:Web)

Un’inchiesta investigativa di Reuters ha evidenziato come diversi americani usino internet per abbandonare figli adottati in precedenza in Paesi lontani, affidandoli ad estranei, e spesso, purtroppo, questi minori subiscono gravi abusi.

Una foto su Internet per trovare nuovi genitori ai figli adottivi adolescenti, spesso di origine liberiana.

Nell’inchiesta viene raccontata la storia di Quita Puchalla, una ragazza con problemi di salute e problemi comportamentali che è stata presa in custodia da un orfanatrofio in Liberia e tenuta poi in famiglia per due anni.
I genitori adottivi ad un certo punto hanno deciso che non riuscivano più a tenerla e così hanno messo un annuncio su Internet, portando la ragazza a casa di una coppia con precedenti per abusi su minori.  La sua storia si è conclusa con un ritorno a casa dai genitori adottivi che un mese prima l’avevano lasciata agli estranei, ma purtroppo il caso di Quita non è isolato e parecchi genitori americani che si pentono di aver adottato bambini in situazioni difficili, decidono poi di sbarazzarsene attraverso Facebook o altre piattaforme online.

Un metodo anonimo, immediato ed economico ma senza rispetto per la persona umana.