diredonna network
logo
Stai leggendo: Peta shock: “Se mangi il pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo”

La lezione di Peter, amputato fa acroyoga con la protesi

Il cantante ferma il concerto per difendere una ragazza dalle molestie: "È disgustoso"

"Tu rimani un povero handicappato e ne sono contento": il cartello shock

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

Peta shock: "Se mangi il pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo"

La Peta annuncia: "Se mangi pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo."Un messaggio che ha scatenato una forte polemica e dibattiti interessanti.
(foto:Web)
(foto:Web)

La Peta, organizzazione no-profit a sostegno dei diritti degli animali, ha un messaggio per tutti: “Se mangi pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo.”

Una provocazione forse pubblicitaria ma che ha scatenato moltissime polemiche.

La Peta ha allertato il National Buffalo Wing Festival dal far mangiare ali di pollo alle donne in stato di gravidanza, poichè questo alimento potrebbe influire negativamente sulla formazione dei figli e soprattutto degli organi genitali.

Nella lettera inviata alla Peta si entra nel dettaglio sulle condizioni in cui sono costretti a vivere i polli di allevamento e di come gli ftalati, sostanze chimiche utilizzate per aumentarne la crescita, possano essere nocive.
Ad intervenire sulla questione la ricercatrice americana Shanna H.Swan che però ha smentito tutto affermando che non esiste nessun legame tra il consumo di pollo e le dimensioni del pene di un bambino nel feto materno.

(Cvd)