diredonna network
logo
Stai leggendo: Peta shock: “Se mangi il pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo”

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Saldi estivi 2017: quando iniziano Regione per Regione e i must have della stagione!

Spose bambine: perché migliaia di minorenni si sposano ogni anno negli USA

Peta shock: "Se mangi il pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo"

La Peta annuncia: "Se mangi pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo."Un messaggio che ha scatenato una forte polemica e dibattiti interessanti.
(foto:Web)
(foto:Web)

La Peta, organizzazione no-profit a sostegno dei diritti degli animali, ha un messaggio per tutti: “Se mangi pollo in gravidanza tuo figlio avrà il pene piccolo.”

Una provocazione forse pubblicitaria ma che ha scatenato moltissime polemiche.

La Peta ha allertato il National Buffalo Wing Festival dal far mangiare ali di pollo alle donne in stato di gravidanza, poichè questo alimento potrebbe influire negativamente sulla formazione dei figli e soprattutto degli organi genitali.

Nella lettera inviata alla Peta si entra nel dettaglio sulle condizioni in cui sono costretti a vivere i polli di allevamento e di come gli ftalati, sostanze chimiche utilizzate per aumentarne la crescita, possano essere nocive.
Ad intervenire sulla questione la ricercatrice americana Shanna H.Swan che però ha smentito tutto affermando che non esiste nessun legame tra il consumo di pollo e le dimensioni del pene di un bambino nel feto materno.

(Cvd)