diredonna network
logo
Stai leggendo: Neonato torturato dal pediatra. La madre filma tutto. [VIDEO]

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Neonato torturato dal pediatra. La madre filma tutto. [VIDEO]

Un video che sta facendo molto discutere: un pediatra sudamericano tortura un neonato mentre la madre filma tutto."Sono solo pratiche mediche!" si difende il dottore.

 

(foto:Web)

 

È un video questo che sta facendo il giro del mondo e sta facendo molto discutere in Sudamerica.
Un neonato viene sottoposto a un esame medico che in realtà somiglia più che altro ad una tortura e la madre invece di cercare di calmare il medico, filma tutto.
La vicenda arriva direttamente da un ospedale di Maracaibo in Venezuela, dove il piccolo doveva essere analizzato per individuare eventuali malformazioni fisiche.
Il medico-pediatra Marcos Tulio Torres è finito nell’occhio del ciclone ma non ha perso tempo a dire la sua. Stando a quel che lui dice la velocità delle immagini è accelerata e comunque si tratta di pratiche che servono ad individuare eventuali malformazioni fisiche.

La misurazione dei neonati, la flessione dei loro arti, la verifica del riflesso di propensione rientrano certamente nelle pratiche pediatriche, ma la forza e la velocità con cui viene eseguito il tutto, sottolineato dal pianto del neonato, descrivono, se viene comprovata la veridicità del video, una tortura più che una visita medica.
Il Ministero della Salute ha aperto un’indagine sull’accaduto.

 

>>> Ecco il video