diredonna network
logo
Stai leggendo: Crostata salata: l’anima del pic nic

Vampiri energetici: come riconoscerli e imparare a difenderti da loro

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Blu Niagara, il colore dei matrimoni e della primavera 2017

"Quando me ne sarò andato": questo padre ha lasciato a suo figlio un messaggio lungo tutta una vita

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

5 modi per avere vestiti nuovi senza spendere un capitale

Perché questo abito di Primark è in vendita su Ebay al doppio del suo prezzo

Crostata salata: l’anima del pic nic

Un’occasione speciale, una serata fra amici, un pic nic in campagna, la crostata salata è socievole e si adatta a tutte le stagioni (e alle sue verdure)
crostata salata

Da sempre la crostata rievoca i ricordi dell’infanzia, la perizia delle nonne: un abbraccio goloso al quale resistono in pochi. Ma se la frolla è salata e di facile realizzazione ai ricordi si aggiunge una nota radical chic – che fa subito pic nic o aperitivo home made – e un sospiro di sollievo anche per le cuoche meno esperte. Per stupire ma soprattutto conquistare i vostri ospiti con un gusto pieno ma non complicato: la crostata salata alle verdure di stagione contro il gusto insipido del “gastrofighettismo”.

La frolla può essere farcita con  gli ingredienti che preferite ma per la ricetta di oggi ho ceduto nuovamente al fascino delle melanzane fresche e dei pomodori del mio orto (vi prometto che a fine estate cercherò di disintossicarmi dalle solanacee 🙂 ).

Insomma farina, burro, dita veloci e buone materie prime. Il resto viene da sé.

Come la mise en place scelta per festeggiare una mia cara amica in dolce attesa: un pic nic a tema campestre con tovaglia a quadretti (direttamente dal baule della nonna), vasetti di vetro  che diventano portacandele e un tocco di lavanda.

lanternine home made

Ingredienti per la pasta frolla (crostata di circa 26 cm di diametro)

  • 200 gr di farina
  • 100 gr di burro
  • acqua fredda q.b.
  • 1 tuorlo

 

Per il ripieno:

  • 1 cipolla piccola
  • 2 melanzane
  • 2 pomodori maturi
  • 2 cucchiai abbondanti di grana
  • 250 gr di ricotta
  • basilico
  • sale
  • olio evo q.b.
  • 1 tuorlo tuorli d’uov0

 

Procedimento:

  1. Per prima cosa affettate le melanzane, salatele e disponetele nello scolapasta, sotto un peso, per almeno 15 minuti: perderà l’acqua di vegetazione e il retrogusto amarognolo.
  2. Nel frattempo in una terrina versate la farina, il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e un pizzico di sale. Lavorate velocemente con la punta delle dita e aggiungete il tuorlo di un uovo (conservate l’albume per il ripieno: non si butta via niente!). Se l’impasto è troppo secco aggiungete un po’ d’acqua fredda: l’impasto deve risultare morbido ma non appiccicoso. Lavorate fino a ottenere un panetto liscio e sodo.
  3. Conservate in frigo per almeno 20 minuti, comprendo la terrina con la carta pellicola.
  4. In una padella versate un filo (abbondante) di olio extravergine di oliva e fate appassire la cipolla tagliata finemente, aggiungete le melanzane e fate saltare per qualche minuto; aggiungete i pomodori freschi privati della pelle e dei semi, aggiustate di sale (assaggiate visto che le melanzane sono state già salate), coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 15 minuti e poi fate raffreddare.
  5. Stendete, fra due fogli di carta forno, la frolla abbastanza sottile (circa 1/2 cm); quando avrete finito togliete il foglio della parte superiore a adagiate la frolla nella teglia e foratela con i rebbi di una forchetta.
  6. Quando il sugo sarà freddo, versatelo in una terrina e aggiungete l’albume che avrete tenuto da parte, il formaggio, il basilico e una macinata di pepe. Mescolate e versate tutto sulla frolla salata, facendo attenzione a distribuire il composto in maniera omogenea. Piegate i bordi in eccesso e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
  7.  Servite la vostra crostata salata tiepida o fredda. E non dimenticate delle bevande dal sapore retrò!
bevande vintage