diredonna network
logo
Stai leggendo: Parco Giochi in Italia cerca personale: “In estate non vuole lavorare nessuno”

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Parco Giochi in Italia cerca personale: "In estate non vuole lavorare nessuno"

Un appello dell'amministratore delegato di due grandi parchi giochi in Italia: l'emergenza lavoro non è reale, nessuno vuol fare sacrifici per guadagnare.
(foto:vivereinviaggio)

Stefano Cigarini, amministratore delegato di Miragica a Molfetta e Rainbow Magicland a Roma, cerca collaboratori per i suoi parchi giochi e denuncia: “Si lamentano tutti della disoccupazione ma durante l’estate sembra che nessuno voglia lavorare”

I guadagni non sono sicuramente altissimi ma è anche vero che si parla sempre di emergenza lavoro: 
“Il contratto medio di uno stagionale è di 800 euro netti, 1.300 lordi, per le classiche 40 ore settimanali. Ovviamente non in orari di ufficio: per le notti bianche si lavora fino alle 3 del mattino, su tre turni”.
Spesso i giovani abbandonano il posto di lavoro per motivi davvero futili come il non poter avere il sabato sera libero o il non poter andare in vacanza. Il lavoro offerto non è sicuramente quello della vita, ma se qualcuno avesse davvero bisogno e fosse interessato a guadagnare basta contattare il parco, cliccando qui.