diredonna network
logo
Stai leggendo: Parco Giochi in Italia cerca personale: “In estate non vuole lavorare nessuno”

Disneyland Paris è alla ricerca di... cattivi. Se lo sei, manda il tuo cv

Quei bambini perduti che, ogni anno, spariscono nel nulla

Quello che le influencer non ci dicevano (ma ora sono obbligate)

La Balena Felice e la Pink Whale contro Blue Whale, il gioco del suicidio social

Maturità: 6 trucchi per ricordare quello che si studia

"Ho lasciato che mia figlia cambiasse sesso a 4 anni e ne sono felice": la storia di Kai e di mamma Kimberly

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Cristian Fernandez: il bambino che rischia l'ergastolo

Maturità 2017, ecco le date degli esami e cosa c'è da sapere

Tenta il suicidio l'ex che ha sfigurato Gessica Notaro con l'acido

Parco Giochi in Italia cerca personale: "In estate non vuole lavorare nessuno"

Un appello dell'amministratore delegato di due grandi parchi giochi in Italia: l'emergenza lavoro non è reale, nessuno vuol fare sacrifici per guadagnare.
(foto:vivereinviaggio)
(foto:vivereinviaggio)

Stefano Cigarini, amministratore delegato di Miragica a Molfetta e Rainbow Magicland a Roma, cerca collaboratori per i suoi parchi giochi e denuncia: “Si lamentano tutti della disoccupazione ma durante l’estate sembra che nessuno voglia lavorare”

I guadagni non sono sicuramente altissimi ma è anche vero che si parla sempre di emergenza lavoro: 
“Il contratto medio di uno stagionale è di 800 euro netti, 1.300 lordi, per le classiche 40 ore settimanali. Ovviamente non in orari di ufficio: per le notti bianche si lavora fino alle 3 del mattino, su tre turni”.
Spesso i giovani abbandonano il posto di lavoro per motivi davvero futili come il non poter avere il sabato sera libero o il non poter andare in vacanza. Il lavoro offerto non è sicuramente quello della vita, ma se qualcuno avesse davvero bisogno e fosse interessato a guadagnare basta contattare il parco, cliccando qui.