diredonna network
logo
Stai leggendo: Parco Giochi in Italia cerca personale: “In estate non vuole lavorare nessuno”

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Quella rabbia al volante che uccide sempre più spesso

Gianna Nannini sposa la compagna e se ne va: "L'Italia non mi tutela come mamma"

Parco Giochi in Italia cerca personale: "In estate non vuole lavorare nessuno"

Un appello dell'amministratore delegato di due grandi parchi giochi in Italia: l'emergenza lavoro non è reale, nessuno vuol fare sacrifici per guadagnare.
(foto:vivereinviaggio)
(foto:vivereinviaggio)

Stefano Cigarini, amministratore delegato di Miragica a Molfetta e Rainbow Magicland a Roma, cerca collaboratori per i suoi parchi giochi e denuncia: “Si lamentano tutti della disoccupazione ma durante l’estate sembra che nessuno voglia lavorare”

I guadagni non sono sicuramente altissimi ma è anche vero che si parla sempre di emergenza lavoro: 
“Il contratto medio di uno stagionale è di 800 euro netti, 1.300 lordi, per le classiche 40 ore settimanali. Ovviamente non in orari di ufficio: per le notti bianche si lavora fino alle 3 del mattino, su tre turni”.
Spesso i giovani abbandonano il posto di lavoro per motivi davvero futili come il non poter avere il sabato sera libero o il non poter andare in vacanza. Il lavoro offerto non è sicuramente quello della vita, ma se qualcuno avesse davvero bisogno e fosse interessato a guadagnare basta contattare il parco, cliccando qui.